Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘vittoria’

Tre Cowboys sono arrivati in città

Un sabato pomeriggio alternativo a Le Ville

Dalla strada arrivano voci e musica, ci affacciamo e vediamo tante maschere colorate… e ci assale una gran voglia di uscire! Ci ricordiamo della collezione di cappelli stile “Far West”, le camice quadrettoni di Patrizio e Antonio e allora… in 10 minuti il salone si trasforma nel set di “Per un pugno di dollari”.

Tre Cowboys armati di cinturone e “pelliccione di vitella” (almeno così dice la nostra Carla) degni del miglior film di Clint Eastwood, sono pronti per buttarsi nella mischia polverosa della strada… perchè se ci credi, tutto è possibile!

0642d04b-bdae-4123-86c2-b23297815455.jpg

Annunci

Questa settimana al Cinema

La programmazione dal 10 al 14 Novembre

CAPITAN MUTANDA

Basato sullo scalmanato personaggio ideato da Dav Pilkey negli anni novanta, Capitan Mutanda è il supereroe del quotidiano che mancava nel vasto panorama animato e non. Grassoccio, inetto, irrimediabilmente tonto, non perde mai l’esuberanza e il portamento snodato e disinvolto con cui affronta le sfide e i nemici immaginari. Ma il Signor Grugno (Ed Helms nella versione originale), l’alter ego del paladino in mutandoni bianchi, non è sempre stato così…
George Beard (Kevin Hart) e Harold Hutchins, età 10 anni, vengono convocati nell’ufficio del preside con l’accusa di “amicizia a delinquere”. Agli occhi dei due piccoli scavezzacollo, il direttore dell’istituto appare come un adulto isterico e noioso che, ossessionato dal dovere di applicare il rigido regolamento scolastico, ha dichiarato guerra alle risate e al divertimento. Ed è un problema visto che George e Harold, mini furfanti, hanno invece sposato la missione di ravvivare l’ambiente scolastico combinando uno scherzo dietro l’altro, dalle classiche bombe di vernice alle inedite tigri in corridoio. I due nemici naturali si scontrano in presidenza in una battaglia all’ultima nota di demerito, dalla quale, grazie a uno stratagemma ben congegnato, escono vittoriosi i due ragazzini: George usa il suo anello 3D per ipnotizzare l’insegnante e trasformarlo nell’eroe dei fumetti inventati da loro. Capitan Mutanda si sbarazza dell’inutile parrucchino, si avvolge nella tenda rossa e si fionda in strada verso incredibili, deliranti avventure.

ORARIO DELLE PROIEZIONI:

  • Venerdì 10 novembre 15.00 / 16.30
  • Sabato 11 novembre* 15.00 / 16.30
  • Domenica 12 novembre* 15.00 / 16.30
  • Lunedì 13 novembre 15.00 / 16.30

*Sabato e Domenica: 30 minuti prima della proiezione


BRUTTI E CATTIVI – di Cosimo Gomez

Quattro outsider senza arte né parte, mutilati nell’aspetto e nella dignità da una società che li vede Brutti e Cattivi, si improvvisano rapinatori per il colpo che cambierà la loro vita. Il Papero (Claudio Santamaria) non ha le gambe, sua moglie Ballerina (Sara Serraiocco) è senza braccia, Il Merda (Marco D’Amore) è un rasta tossico e Plissé (Simoncino Martucci) un irascibile nano rapper. Gli evidenti ostacoli fisici non sono che un alibi per la sgangherata banda criminale, unita e compatta per realizzare l’improbabile sogno comune. Dopo il colpo però le cose si complicano: ciascuno dei componenti pretende di tenere per sé il malloppo, e tutti sembrano avere un piano per riuscirci. La caccia al tesoro si trasforma in una girandola di inseguimenti, cruente vendette, esecuzioni sanguinose e tradimenti incrociati.

ORARIO DELLE PROIEZIONI:

  • Venerdì 10 novembre 18.30
  • Sabato 11 novembre 21.30
  • Domenica 12 novembre 18.30
  • Lunedì 13 novembre 21.30
  • Martedì 14 novembre 21.30

VITTORIA E ABDUL –  di Stephen Frears

Victoria e Abdul è ispirato alla storia vera dell’improbabile amicizia tra il commesso indiano Abdul e la regina Vittoria, durante gli ultimi anni del suo regno. Abdul Karim (Ali Fazal) ha solo 24 anni quando sbarca in Inghilterra per servire a tavola durante il Giubileo d’oro della Regina (Judi Dench). Lo sguardo curioso e l’animo incline alla ribellione del ragazzo fanno breccia nel cuore dell’anziana monarca, stanca di protocolli e rituali di corte e di notizie funeste dalle colonie britanniche. Affascinata dai racconti esotici e spensierati di Abdul, la Regina comincia a preferire la compagnia del domestico alla cerchia di barbosi e petulanti consiglieri reali. Tanto che il giovane e inesperto commesso si ritrova d’un tratto assistente personale dell’imperatrice d’India in persona. E l’anno dopo addirittura insegnante, incaricato di istruirla sulle questioni indiane. Ma la relazione sempre più intensa e controversa tra i due scatena una rivolta ai vertici della casa reale, che neanche la dispotica Vittoria, ormai alla soglia degli 82 anni, riuscirà a sedare tanto facilmente.

ORARIO DELLE PROIEZIONI: 

  • Giovedì 9 novembre CHIUSO
  • Venerdì 10 novembre 21.30
  • Sabato 11 novembre 18.30
  • Domenica 12 novembre 21.30
  • Lunedì 13 novembre 18.30
  • Martedì 14 novembre 18.30

PRENOTAZIONI:

  • Messaggio alla Pagina Facebook ->https://goo.gl/L6Z3D7
  • e-mail a cinemasalafrau@gmail.com
  • messaggio a 3807119961

Vuoi essere aggiornato sulla programmazione tramite messaggio whatsapp?
Invia il tuo numero a cinemasalafrau@gmail.com
potrai disdire in ogni momento

Vi aspettiamo al Cinema Sala Frau!

Custodi che passione

Intervista doppia ai Custodi del Ponte Sanguinario

929af9f374f9df21c1ceaaf2dbd997c8

1- Come ti chiami? Dove abiti?

Loredana: Mi chiamo Loredana ed abito alle Ville

Giorgio: Mi chiamo Fagotti Giorgio, abito in piazza Vittoria, a “Le Ville”

2 – Che lavoro fai?

Loredana: Faccio la custode al Ponte sanguinario

Giorgio: Faccio il custode al Ponte sanguinario

3 – Ti piace il tuo lavoro?

Loredana: Si, mi piace il mio lavoro

Giorgio: Il lavoro che faccio mi piace e mi entusiasma.

4 – Parlaci un po’ del Ponte Sanguinario

Loredana: Il Ponte sanguinario è stato chiuso tanti anni ed ora lo abbiamo riaperto. Era collegato con il fiume Tessino.

Giorgio: Per entrare nel Ponte bisogna scendere le scale. Nei lati ci sono le bocche di Leone in marmo. C’è un pezzo di legno, su cui hanno decapitato San Ponziano, il nostro Patrono. La leggenda narra che Lucrezia Brogia, dal pozzo della Rocca decapitava i suoi amanti, ed il sangue scorreva fino ad arrivare al Ponte. Da qui il nome Ponte Sanguinario.

5 – Vengono molti turisti a Spoleto a vedere questo monumento?

Loredana: L’estate vengono tanti turisti a vedere il Ponte, mentre d’inverno non si vede nessuno.

Giorgio: I turisti vengono a visitare il Ponte, ma in alcuni periodi dell’anno si potrebbe fare più propaganda, come ad esempio della pubblicità in televisione.

6 – Qual’è la cosa più difficile che ti hanno chiesto?

Loredana: A volte mi sento in difficoltà, perché non mi ricordo le parole precise da dire. Però, usando “parole mie” riesco a spiegare lo stesso le notizie sul Ponte.

Giorgio: Di difficile ancora non mi hanno chiesto nulla.

7 – Come ti senti a fare da guida per questo monumento?

Loredana: Mi piace tanto perché un lavoro, in vita mia, non l’ho mai avuto. Riesco anche a guadagnare qualcosina. In confidenza, preferisco fare i pomeriggi piuttosto che le mattine.

Giorgio: D’inverno mi annoio, perché non viene moltissima gente. D’estate invece mi diverto, il tempo vola.

8 – Sei contento/a di questa esperienza?

Loredana: Si, sono molto contenta di questo lavoro, mi piacerebbe molto fare una festicciola per festeggiare noi custodi, invitando tutti i miei amici.

Giorgio: Si, sono molto contento. Sono felice quando la gente mi chiede le cose e si ricorda che io sono il custode.

Risate assicurate al Parco del Mondo: arriva la Traussa

Il 18 settembre alle ore 21.00 la Compagnia dialettale la Traussa presenta “TUTTU SE FA”

Nell’ambito della campagna della Raccolta Fondi 2015, la Cooperativa Il Cerchio è lieta di ospitare la compagnia teatrale “La Traussa” al Parco del Mondo.

L’Associazione Teatrale LA TRAUSSA nasce nel 1995 su iniziativa di Danilo Chiodetti, un ragazzo di Spoleto appassionato di teatro. La compagnia formata da attori non professionisti, ha come obiettivo artistico quello di rivitalizzare il teatro di piazza ed allo stesso tempo offrire al pubblico spunti di riflessione sui temi più attuali della nostra società. Tra le commedie più importanti messe in scena ricordiamo: “Finchè fa commidu”, “Chi va pe frega armane fregatu”, “La Puntura”, “Pozzi scoppà”, “A casa dell’onorevole”, “Villa Maria”, “Te ricordi”, “Zio Pepè”, “Pe du foje de Sirpullo”.

“TUTTU SE FA” è una commedia brillante in tre atti scritta e diretta da Danilo Chiodetti

TRAMA: La storia di Romoletto e Mafalda, due fedeli domestici di una disastrata famiglia spoletina. Quest’ultima si trova a dover affrontare gravi problemi economici e ricorrerà proprio all’aiuto dei due fedeli domestici per cercare di risolverli. I due, molto imbranati e goffi, verranno catapultati involontariamente in situazioni che gli sono estranee. Ma alla fine riusciranno a salvare i propri padroni dal fallimento. Un viaggio all’estero, un volo in aereo, e l’incontro con dei nobili spagnoli faranno da cornice a questa divertentissima storia.

PERSONAGGI ED INTERPRETI

ROMOLETTO DANILO CHIODETTI

MAFALDA MARA GOBBI

GERTRUDE CRISTINA CURTI 

GUALTIERO ANGELO CASTRICA 

MARESCIALLO FINANZA DANIELE DARI

FRANCESE ULIANA LOCCI 

CARMENSITA MARTA FINALI

MARCHESE ADIO MUSCO

MARCHESA ROBERTA CHIODETTI

MARCHESA MADRE ILARIA CAPPOTTELLA

JUAN PEDRO MICHELE TUZI

DIRETTRICE DI SCENA TANIA ROSATI 

LUCI E FONICA EMILIO SORDINI

REGIA DANILO CHIODETTI

AIUTO REGIA VALERIA MONCADA 

Durante l’intervallo verrà servito un panino con salsiccia.

L’evento è organizzato allo scopo di raccogliere fondi da destinare al Servizio “Le Ville” – Comunità Famiglia per il Dopo di Noi.

Sarà possibile prenotare il biglietto al costo di € 10,00 al numero 335. 5989804.

Vi aspettiamo numerosi!!!

traussa_OKc_A3

Marta Finali

Una passeggiata… solidale

Una passeggiata sul percorso della ex Ferrovia Spoleto-Norcia a favore del servizio Le Ville

Si è svolto ieri, domenica 17 Maggio, l’evento “due passi nel sociale”, una passeggiata di circa 6 chilometri nel percorso della ex Ferrovia Spoleto-Norcia. Quasi cento persone hanno preso il via dall’albergo Barbarossa, risalendo il tratto che una volta il trenino azzurro percorreva quotidianamente. Un percorso immerso nel verde e nella natura che ha soddisfatto i molti partecipanti, felici di poter trascorrere una mattinata in compagnia. La nostra guida Luigi ha guidato il gruppo all’interno di alcune gallerie, inclusa parte della Caprareccia, con un’affascinante camminata “al buio”.

Il gruppo comunicazione ed i ragazzi ospiti del servizio “Le Ville” ringraziano tutti i partecipanti all’iniziativa

Questo slideshow richiede JavaScript.

Marco Pennacchi

Una Fisarmonica per la Solidarietà

Domenica 18 Gennaio concerto alla Sala Pegasus

Non solo cene solidali e feste per raccolta fondi. Ma anche la musica a favore della solidarietà.

Dopo lo spettacolo teatrale anche la Fisarmonica fa il suo debutto nella campagna di raccolta fondi della Cooperativa Il Cerchio.

Da Rossini a Semionov, passando per Bach e Scarlatti le note riecheggeranno nella Sala Pegasus in un pomeriggio all’insegna della musica e della cultura.

80 posti a sedere nel pieno centro di Spoleto, la sala risulta alternativa ed affascinante allo stesso tempo. La sede ideale per ospitare eventi di questo genere.

Siete tutti invitati a partecipare, domenica 18 Gennaio al concerto del fisarmonicista Andrea Pennacchi, laureato al conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, alla Sala Pegasus di Spoleto, in Piazza Bovio, alle ore 16.30.

Il ricavato sarà destinato al sostegno de “Le Ville”, Famiglia comunità per il dopo di noi e comunità alloggio.

Ingresso ad offerta € 5,00.

E’ obbligatoria la prenotazione ai numeri:

Sofia 335.5989805

Antonella 335.7423706

Rita 335.5989804

Vi aspettiamo numerosi!

Marco Pennacchi

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: