Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘teatrale’

Fare teatro

Breve intervista alla rivelazione dello scorso spettacolo

La ormai famosissima compagnia teatrale dei ragazzi dei centri diurni della Cooperativa Il Cerchio, dopo il grande successo dello scorso dicembre con lo spettacolo “Dolce, Salato… i colori a tavola“, tornerà prossimamente a calcare il palcoscenico con un nuovo lavoro che li vede già, da alcuni mesi, impegnati con le prove che si svolgono al centro Millecose ogni giovedì pomeriggio.

Da qualche indiscrezione abbiamo saputo che questo nuovo spettacolo sarà una fusione.. tra cosa?

Lo sapremo dalla viva voce dei nostri protagonisti.

Intervistiamo per prima la grande rivelazione dello scorso spettacolo, la signorina Michela:

Come sarà il nuovo spettacolo?

Il nuovo spettacolo sarà una fusione tra il Piccolo Principe ed il Mago di Oz.

Quale personaggio interpreterai?

La Gallina Billina, un personaggio del Fantastico Mago di Oz. Questa è una gallina un po’ strana, perchè parla ed è molto intelligente.

Teatro

Dal Giornalino “Non Solo Fra di Noi” n. 666

Annunci

Che spettacolo il teatro

Tante emozioni sul Palcoscenico

Il 27 c’è stata la prima del nostro spettacolo intitolato “Dolce/Salato, i colori a tavola“, seguite da altre due repliche, il 28 e il 29 Dicembre al Cantiere Oberdan. Questo spettacolo a me ha dato forti emozioni, perchè è stata la prima volta che mi sono trovata in scena. Il teatro mi fa avere dell,e belle sensazioni profonde.

Abbiamo iniziato con la lettura del bambino che non aveva fame, io che leggevo ho sentito una forte emozione… poi c’era Rebecca, l’operatore Donatella, Caterina, Demis e Roberto. Lo spettacolo è continuato con dei proverbi spoletini, che abbiamo detto dietro ad un grande tavolo apparecchiato.

La scena si è svolta all’interno di un ristorante, dove c’era un menù con un antipasto, primo, secondo e verdure. Il tutto condito da una bella scenografia, ideata da Franco e Cristiano. In una delle scene c’era anche la “maga” delle verdure che ho fatto proprio io. Mi sono divertita nel portare il vestito nero e nell’interpretare la parte. Ma anche quando ho interpretato la scena del viaggio insieme a Giacomo l’entusiasmo era alle stelle.

In questo spettacolo ho messo tanto impegno e buona volontà per avere un grande risultato. Recitando, sono riuscita a sfoderare la mia interiorità, sentendomi una vera attrice piena di serenità e felicità. Questa esperienza mi ha fatto vivere momenti felici ed indimenticabili con i miei amici.

Teatro-crop

Michela – Dal Giornalino “Non Solo Fra di Noi” n.641

Una cascata di applausi

Il racconto dello spettacolo dallo staff di Leggolandia

Dolce, salato… quanti gusti può avere il teatro! Il 27, 28 e 29 Dicembre i nostri amici del laboratorio teatrale hanno rappresentato il loro lavoro al cantiere Oberdan. Dopo molti mesi di prove divertenti ma anche impegnative, hanno offerto a noi tutti un bellissimo ed emozionante spettacolo.

Gli attori erano un gruppo di nostri amici: Demis, Roberto, Irene, Michela, Giacomo, Verdiana, Caterina, Rebecca, Fabrizio, Elena, Marco e Michele, tutti bravissimi! Lo spettacolo era veramente impegnativo, lo definiremmo d’avanguardia. Il testo ci raccontava del nostro modo di mangiare, del rapporto che abbiamo oggi con il cibo e di quanto ci facciamo condizionare nella scelta del cibo pubblicizzato in televisione. Un argomento molto attuale, in quanto oggi più che mai diamo molta importanza a ciò che mangiamo e come lo mangiamo ed in televisione sono recentemente apparsi dei veri e propri show e programmi di intrattenimento inerenti la preparazione del cibo.

Tutto al Cantiere Oberdan è stato organizzato nei minimi particolari: le musiche, i costumi, gli arredi di scena. I ragazzi sono stati stupendi, il loro impegno è stato ampiamente premiato. Infatti una “cascata” di applausi ha concluso la loro performance. Noi ci siamo divertiti moltissimo, abbiamo sorriso e cantato con loro.

“Dolce/Salato… i colori a tavola”

Spettacolo teatrale dei Ragazzi dei Centri Diurni per Disabili

Antipasti fantasiosi, primi e secondi da favola e, per concludere, contorno, frutta e caffè a dir poco originali.

Non si tratta di un ristorante, ma del menù del nuovo spettacolo portato in scena dei ragazzi che frequentano i Centri Diurni per Disabili “Bim Bum Bam & Young People”, “Millecose” e “Articolo 1” (Centri della Usl Umbria n.2 Distretto di Spoleto, gestiti dalla Cooperativa Sociale Il Cerchio).

Lo spettacolo teatrale “Dolce/Salato… i colori a tavola” è l’evento conclusivo del Progetto “Teatro dei ragazzi” – ideato e condotto da Adelaide Colombo e realizzato in collaborazione con l’Associazione Peter Pan – con il quale i ragazzi frequentanti daranno seguito all’attività di Teatro-Terapia svolta durante l’anno.

La trama di “Dolce/Salato… i colori a tavola” racconta di un sogno di un aspirante chef che, tramite ricette originali, tenta di sfondare nel mondo della cucina. Uno spettacolo dal tema attuale e divertente che promette tante risate e divertimento.

Siete tutti invitati quindi al Cantiere Oberdan – in Piazza San Gabriele dell’Addolorata a Spoleto (Piazzetta dell’Erba) – il 27, 28 e 29 Dicembre alle ore 18:00 per questo fantastico spettacolo di teatro e solidarietà.

Ingresso “ad offerta” e per informazioni e prenotazioni si può chiamare il numero 0743.221300 della Cooperativa Sociale Il Cerchio.

locandina

E’ questo un piccolo grande amore

Torna in scena la compagnia de Gli Instabili

Risate e tanto divertimento, ma anche serie considerazioni. E’ questo ciò che promette la Compagnia de “Gli Instabili”, composta da operatori della Cooperativa Il Cerchio, che torna sul palcoscenico con una nuova e frizzante commedia. Questa volta la compagnia ci accompagnerà in un viaggio nel mondo degli amori “diversi” attraverso tante risate ma anche importanti spunti di riflessione. Cosa vuol dire amare? A questa spinosa ed eterna domanda cercheranno di rispondere i personaggi dello spettacolo, ognuno con la propria, personalissima visione della vita, che non mancherà di stupirvi.

Lo spettacolo è la terza fatica di Silviano Ragni che, dopo i successi di “L’Amore è cieco ma…” e “Ce semo magnati la pigna con tutta la colla“, torna alla ribalta con la commedia “E’ questo un piccolo grande amore“, accompagnato alla direzione da Giuseppina Bisaccioni e con un cast in parte rinnovato, con i nuovi inserimenti Caporaletti Massimiliano, Proietti Rosella, Enrico Ricciarelli, M. Luisa Fogliani e Alessia Proietti Mosca ed il sempre presente Samuele Bonanni.

L’evento è inserito all’itnerno della raccolta fondi della Cooperativa Il Cerchio ed il ricavato sarà destinato a favore delle attività della Famiglia Comunità per il Dopo di Noi di Spoleto denominata “Le Ville”.

Siete tutti invitati al Cantiere Oberdan il 19, 20 e 21 ottobre alle ore 21:30 e domenica 22 ottobre alle ore 17:00.

instabili 2017_c (2).jpg

Ce semo magnati la pigna con tutta la colla

Grande successo per il secondo spettacolo de “Gli Instabili”

Silviano Ragni, il Checco Zalone spoletino. Il format è sempre quello: gustosa e divertente scenetta di vita famigliare che fotografa, tra stereotipi e qualche luogo comune, vizi e virtù della famiglia italiana. Con “Ce semo magnati la pigna con tutta la colla”, Silviano non salva nessuno, a parte le nuove generazioni a cui affida il ruolo di idealisti sognatori, con tutti i loro limiti e le loro contraddizioni, giovani ancora fiduciosi di poter cambiare il mondo o quantomeno il Paese e se non il Paese, la città, e se non la città almeno quel luogo ideale di affetto e protezione che è la famiglia. Va in scena l’Italia corrotta non dei grandi politici (velatamente presenti anche loro), ma la nostra Italietta quotidiana, quella del vastissimo campionario dei piccoli comportamenti conniventi ed opportunistici di ognuno di noi, sempre a caccia di una raccomandazione, di un vantaggio anche spicciolo, di un privilegio piccolo o grande. In questo mondo famigliare ognuno è onesto a modo suo e se si è approfittato è colpa degli altri, della società, della crisi: “l’ho fatto per i figli, per la famiglia” come se questa giustificazione ci potesse rendere più puliti, più onesti, giustificati. Sei persone, anzi 5 più uno per la verità sono già un buon numero per cambiare e insieme a tutto il pubblico son un bel gruppo”, ma l’esame di coscienza non è collettivo, è personale. Bravi tutti, con una menzione speciale alla mamma e agli strangozzi “ a culu mossu”…. Ed a Silviano che si conferma, in piccolo, nel Checco Zalone de “noantri”, altrettanto bello e simpatico.

Instabili

Leonilde Gambetti

Ce semo magnati la pigna con tutta la colla

La Compagnia de “Gli Instabili” porta in scena un nuovo spettacolo al Cantiere Oberdan

Pronta a portare divertimento e risate, la Compagnia Teatrale de “Gli Instabili” vi invita alla nuova commedia scritta e diretta da Silviano Ragni: “Ce semo magnati la pigna con tutta la colla”, inserita tra le iniziative di Raccolta Fondi della Cooperativa Il Cerchio per l’anno 2016, a sostegno delle bambine e bambini, ragazze e ragazzi del polo di accoglienza per minori denominato “Uffa SOS”.

La trama vede protagonista una tipica famiglia italiana, dove i genitori, pronti a tutto pur di fregare il prossimo, cercano raccomandazione dal politico di turno per un posto di lavoro fisso da “regalare” ai propri figli: equivoci, fraintendimenti e qualche colpo di scena faranno da cornice a questa storia, purtroppo spesso reale e non così tanto fantasiosa. Alone di mistero anche su uno dei personaggi della commedia, la cui identità non è ancora stata svelata.

Vi aspettiamo quindi al Cantiere Oberdan il:

  • 16 Gennaio alle ore 21.30
  • 17 Gennaio alle ore 17.00
  • 18 Gennaio alle ore 21.30

Instabili_2015

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: