Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘stop’

Stop alle false Cooperative

Un calcio alle false Cooperative e a chi non rispetta le regole

E’ iniziata in Umbria il 25 Giugno la raccolta firme denominata “Stop alle false Cooperative”, con l’obiettivo di raggiungere perla nostra regione 4.000 firme per mettere fuori gioco chi non rispetta valori e persone.

L’Alleanza delle Cooperative chiede al Parlamento di approvare una legge con misure più severe e più incisive per contrastare il fenomeno delle false cooperative, che utilizzano strumentalmente la forma giuridica della cooperazione perseguendo finalità estranee a quelle mutualistiche.

In particolare, la proposta di legge prevede:

  • la cancellazione dall’Albo delle Cooperative e la conseguente perdita della qualifica di cooperativa, per le imprese che non siano state sottoposte alle revisioni/ispezioni;
  • definizione di un programma di revisioni, in via prioritaria, per quelle cooperative che non siano state sottoposte da lungo tempo alle revisioni o alle ispezioni, così come per le cooperative appartenenti ai settori più a rischio;
  • tempestiva comunicazione dello scioglimento delle cooperative all’Agenzia delle Entrate per contrastare il fenomeno di cooperative che nascono e cessano l’attività nel giro di pochi mesi accumulando debiti nei confronti dell’Erario;
  • creazione di una cabina di regia al Mise che coordini i soggetti chiamati a vigilare sulle cooperative evitando sovrapposizioni e duplicazioni di adempimenti attraverso intese con consentano di coordinare revisori provenienti anche da altre Amministrazioni.

Anche la Cooperativa Il Cerchio aderisce alla raccolta firme. Sarà possibile infatti, lunedì 20 Luglio, presso gli uffici amministrativi di Via Flaminia 3, aderire all’iniziativa firmando l’apposito registro. Si ricorda a tutti di portare con sè un documento di identità, necessario per partecipare alla raccolta firme.

stop-false-cooperative

Marco Pennacchi

Annunci

Special Olympics, un calcio al razzismo

Stop al razzismo con… una banana

27 Aprile 2014. Siamo al minuto 76 della partita di calcio del campionato spagnolo tra Barcellona e Villareal trasmessa in più di 90 paesi diversi. Calcio d’angolo per il Barcellona.

Si appresta a batterlo il terzino destro Brasiliano Dani Alves. In questo preciso istante accade un evento increscioso, brutt5issimo, che rischia di compromettere la partita. Dalla tribuna viene lanciata una banana, in segno di razzismo verso il giocatore di colore.

Lui, per nulla turbato, prende la banana e cosa fa? Se la mangia!

“Mio padre mi ha sempre detto di mangiare le banane, perchè aiutano a combattere i crampi”, queste le parole del giocatore a fine partita, intervistato sull’accaduto.

Il suo gesto, semplice ma ironico, è ormai diventato un simbolo per la lotta al razzismo.

Il Team Special Olympics Spoleto, sensibile a questi temi, si unisce con Dani Alves, combattendo il razzismo alla stessa maniera del giocatore Brasiliano. Ovviamente… banane per tutti!

Marco P.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: