Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘spagna’

Questa settimana al cinema

La programmazione dal 03 al 07 Marzo

SALA FRAU

TIRAMISÙ – Un film di Fabio De Luigi

Venerdì 4: 21:30 – Sabato 5: 18:30 – 21:30 – Domenica 6: 18:30 – 21:30 – Lunedì 7: 21:30

ZOOTROPOLIS
Un film di Byron Howard, Rich Moore, Jared Bush

Sabato 5: 16:30 – Domenica 6: 16:30

SALA PEGASUS

IL CASO SPOTLIGHT – un film di Thomas Mc Carthy

Giovedì 3 : 21:30 – Venerdì 4: 21:30 – Sabato 5: 18:30 – 21:30 – Domenica 6: 18:30 – 21:30

Annunci

In arrivo l’ArteTerapia nei nostri centri

Dopo la Spagna ed il Regno Unito, anche i nostri ragazzi sperimenteranno i benefici di questa tecnica

EDIZIONE STRAORDINARIA – Ad Articolo Uno, in concomitanza con l’isola che c’è…Arriva la nuova moda del momento: l’ARTE TERAPIA!! Sbarca da noi dopo aver toccato le sponde di Spagna e Regno Unito. Una tecnica di rilassamento applicata dallo psicologo Carl G. Jung nel secolo scorso attraverso il “Mandala“: disegni circolari simili ai rosoni delle chiese gotiche. Il mandala è originario dell’India, ma è presente in tutte le culture con la sua forma a cerchio che rappresenta la vita, la nascita, la maturità, la rinascita. In poche parole quindi, l’attività di colorare ha un effetto de-stressante perché quando ci concentriamo su una particolare azione, ci focalizziamo su quella e non sulle nostre preoccupazioni. Allo stesso tempo però sollecita la nostra immaginazione e ci riporta alla nostra infanzia. Ed allora ecco i nostri ragazzi all’opera!!!

Rosati Emanuela e Rastelli Federica

Special Olympics, un calcio al razzismo

Stop al razzismo con… una banana

27 Aprile 2014. Siamo al minuto 76 della partita di calcio del campionato spagnolo tra Barcellona e Villareal trasmessa in più di 90 paesi diversi. Calcio d’angolo per il Barcellona.

Si appresta a batterlo il terzino destro Brasiliano Dani Alves. In questo preciso istante accade un evento increscioso, brutt5issimo, che rischia di compromettere la partita. Dalla tribuna viene lanciata una banana, in segno di razzismo verso il giocatore di colore.

Lui, per nulla turbato, prende la banana e cosa fa? Se la mangia!

“Mio padre mi ha sempre detto di mangiare le banane, perchè aiutano a combattere i crampi”, queste le parole del giocatore a fine partita, intervistato sull’accaduto.

Il suo gesto, semplice ma ironico, è ormai diventato un simbolo per la lotta al razzismo.

Il Team Special Olympics Spoleto, sensibile a questi temi, si unisce con Dani Alves, combattendo il razzismo alla stessa maniera del giocatore Brasiliano. Ovviamente… banane per tutti!

Marco P.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: