Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘sorrentino’

Questa settimana al Cinema

La programmazione dal 18 al 23 maggio

LORO 2, di Paolo Sorrentino

Orari degli spettacoli:

  • Venerdì 18 – 17:00 / 19:15 / 21:30
  • Sabato 19 – 17:00 / 19:15 / 21:30
  • Domenica 20 – 17:00 / 19:15 / 21:30
  • Lunedì 21 – 19:15 / 21:30
  • Martedì 22 – 19:15 / 21:30

EARTH – UN GIORNO STRAORDINARIO

Orari degli spettacoli:

  • Mercoledì 23 – 17:00 / 18:45 / 21:30

Vieni a trovarci e mettiti comodo in poltrona, al resto pensiamo noi!

32675392_2004892966440607_6607018358317514752_n.png

Questa settimana al Cinema

La programmazione dall’11 al 15 maggio

LORO 2 – di Paolo Sorrentino

Orario delle proiezioni:

  • Venerdì 11 – 17:00 / 19:15 / 21:30
  • Sabato 12 – 17:00 / 19:15 / 21:30
  • Domenica 13 – 17:00 / 19:15 / 21:30
  • Lunedì 14 – 19:15 / 21:30
  • Martedì 15 – 19:15 / 21:30

31967984_2001316336798270_4630448252347482112_n

 

Vieni a trovarci e mettiti comodo in poltrona, al resto pensiamo noi!

Questa settimana al cinema

La programmazione dal 26 aprile al 1 maggio

LORO 1 di Paolo Sorrentino

Orario degli spettacoli:

  • Giovedì 26 – 21:30
  • Venerdì 27 – 19:15 / 21:30
  • Sabato 28 – 17:00 / 19:15 / 21:30
  • Domenica 29 – 17:00 / 19:15 / 21:30
  • Lunedì 30 – 19:15 / 21:30
  • Martedì 1 – 17:00 / 19:15 / 21:30

Faccendieri ambiziosi e imprenditori rampanti, cortigiane – vergini per niente candide che si offrono al drago, addestrate da molti anni di pubblicità sessiste e trasmissioni strillate – politici corrotti, giullari, acrobate: è il circo che sta intorno a Silvio Berlusconi, nella “rielaborazione e reinterpretazione a fini artistici” messa in scena da Paolo Sorrentino

Loro 1 è due film in uno. Il primo vede al centro, appunto, Loro, che non sono “quelli che contano”. Il principio è lo stesso de Il divo: raccontare un politico italiano di immenso potere evidenziando innanzitutto il sottomondo che lo circonda, al contempo sua emanazione e suo brodo di coltura. Il secondo, passata la metà del tempo filmico, vede al centro Lui-Lui, quel Silvio che viene nominato per la prima volta (e solo col nome proprio) a narrazione avviata. E se il mondo di ‘Loro’ è sovraffollato di figure minori (memorabile il cammeo di Ricky Memphis nei panni di uno dei tanti Ricucci dell’orto dei miracoli), quello di Lui-Lui è un eremo cui hanno accesso solo Veronica e Mariano Apicella (più un suo rivale di cui non sarebbe corretto anticipare il nome). (Recensione tratta da MyMovies.com)

Vieni a trovarci al Cinema Sala Frau e mettiti comodo in poltrona, al resto pensiamo noi!

31150340_1995009674095603_8709284324337254400_o

Questa settimana al Cinema

La programmazione dal 20 al 23 aprile

HOSTILES di Scott Cooper

Orario delle proiezioni:

  • Sabato 21 – 18:30
  • Domenica 22 – 21:00

QUANTO BASTA di Francesco Falaschi

Orario delle proiezioni:

  • Venerdì 20 – 18:30 / 21:30
  • Sabato 21 – 16:30 / 21:30
  • Domenica 22 – 16:30 / 18:30
  • Lunedì 23 – 18:30 / 21:30

Inoltre da martedì 24 aprile: LORO 1 di Paolo Sorrentino!

Vieni a trovarci e mettiti comodo in poltrona, al resto pensiamo noi!

30741667_1993285184268052_5007422329395871744_n.jpg

Alla Sala Pegasus “La grande bellezza” in versione integrale

A tre anni dall’uscita, arriva al Cinéma Sala Pegasus solo per tre giorni LA GRANDE BELLEZZA in VERSIONE INTEGRALE con trenta minuti di scene inedite.
Tra le nuove scene quella in cui Jep Gambardella, disilluso scrittore e giornalista interpretato da Toni Servillo, incontra Giulio Brogi nel ruolo di un anziano regista che immagina di poter girare un ultimo film. Il “Maestro del cinema” racconta a Jep quello che definisce il suo primo “incanto”, l’accensione del primo semaforo installato a Milano tra piazza Duomo e via Torino: “Mi pare che fosse il 12 aprile 1925. Mio padre mi mise sulle spalle perché c’era una gran folla, ma capisce? Una folla, radunata per vedere un semaforo. Che bellezza! Che grande bellezza!”. E quella con Fiammetta Baralla nel ruolo della madre di Ramona (Sabrina Ferilli).
Presentato al Festival di Cannes 2013, La grande bellezza ha ottenuto il Premio Oscar® come Miglior Film Straniero, il Golden Globe® e il BAFTA, quattro European Film Awards, nove David di Donatello, cinque Nastri d’Argento e numerosi altri premi internazionali.

Accanto a Toni Servillo un cast straordinario: Carlo Verdone, Sabrina Ferilli, Carlo Buccirosso, Iaia Forte, Pamela Villoresi, Galatea Ranzi, Anna Della Rosa, Giovanna Vignola, Roberto Herlitzka, Massimo De Francovich, Giusi Merli, Giorgio Pasotti, Massimo Popolizio, Isabella Ferrari, Franco Graziosi, Sonia Gessner, Luca Marinelli, Dario Cantarelli, Ivan Franek, Anita Kravos, Luciano Virgilio, Vernon Dobtcheff, Serena Grandi, Lillo Petrolo.

Dame dell’alta società, parvenu, politici, criminali d’alto bordo, giornalisti, attori, nobili decaduti, alti prelati, artisti e intellettuali veri o presunti tessono trame di rapporti inconsistenti, fagocitati in una babilonia disperata che si agita nei palazzi antichi, le ville sterminate, le terrazze più belle della città. Ci sono dentro tutti. E non ci fanno una bella figura. Jep Gambardella, sessantacinque anni, scrittore e giornalista, dolente e disincantato, gli occhi perennemente annacquati di gin tonic, assiste a questa sfilata di un’umanità vacua e disfatta, potente e deprimente. Tutta la fatica della vita, travestita da capzioso, distratto divertimento. Un’atonia morale da far venire le vertigini. E lì dietro, Roma, in estate. Bellissima e indifferente. Come una diva morta.

bellezza

 

Ma capisce? Una folla radunata per vedere un semaforo.
 Che bellezza. Che Grande Bellezza!
Dall’intervista di Jep Gambardella al “Maestro del Cinema” 
(scena inedita)

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: