Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘servizio’

Una cena al Sacro Cuore

Al Gruppo appartamento le ospiti, i famigliari e le operatrici a cena tutti insieme

Grazie mille buona serata. Grazie alla proposta dei parenti della nostra ospite Maria, (Settimio e Nadia) e del personale della casa, è stata organizzata una cena all’insegna della fraternità e condivisione a cui hanno partecipato le ospiti, le responsabili è le operatrici. Squisite sono state le pizze di vari gusti offerte da Settimio e da Nadia e fondamentale è stata la grande disponibilità e competenza della nostra Asmae nella preparazione di patatine, salvia fritta e pizze personalizzate.

Le ospiti e tutte noi abbiamo gradito molto questa ottima cena che si è conclusa in un clima di gioia e di serenità.

Annunci

Auguri Filomena

Grande festa a sorpresa al Sacro Cuore

La nostra cara Filomena lo scorso venerdì ha compiuto 93 anni. Come potevamo non fare una bella festa?

Così abbiamo deciso di organizzarle una bella sorpresa: mentre era impegnata a svolgere gli esercizi di fisioterapia, le sue amiche insieme alle operatrici della struttura le hanno preparato il suo dolce preferito, un fantastico tiramisù.

Quando Filomena è entrata nella cucina si sono spente le luci, abbiamo intonato la classica “Tanti auguri a te” ed abbiamo portato il dolce preparato nel pomeriggio.

La nostra Filomena è rimasta letteralmente a bocca aperta e, con un filo di commozione, ha spento le candeline e gustato il dolce insieme alle sue amiche.

Felici della sorpresa riuscita, vogliamo rinnovare gli auguri alla nostra cara Filomena!

Telesoccorso, Teleassistenza e Domiciliari Soft

Servizio rivolto alle persone anziane

L’assistenza domiciliare leggera per anziani, è rivolta a persone residenti in uno dei comuni della Zona Sociale 9 (Spoleto, Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi o Giano dell’Umbria), che versano in uno stato di difficoltà e/o che non possono essere assistiti dalla propria famiglia; supporta la popolazione anziana soprattutto priva di riferimenti familiari e amicali con attività tipiche di Telesoccorso e Teleassistenza, affiancando un intervento, al bisogno, di assistenza domiciliare leggera. Sostiene i bisogni relazionali delle persone che usufruiscono del servizio sia attraverso contatti telefonici settimanali sia mediante visite a casa. Previene disagi e percorsi di istituzionalizzazione favorendo l’autonomia all’interno del proprio contesto abitativo. Supporta gli utenti in piccole attività alleviando il senso di solitudine e di bisogno. Si avvale di metodi di comunicazione chiari, trasparenti e sempre orientati al rispetto ed alla riservatezza. Attua metodiche di lavoro in équipe e favorisce continui rapporti multidisciplinari al fine di rendere il servizio sempre più calato nelle esigenze delle persone.

Telesoccorso: ad ogni anziano è dato in dotazione un apparecchio salvavita che garantisce in caso di emergenza un’assistenza che copre le 24 ore.

Teleassistenza: le operatrici “chiamano” almeno una volta alla settimana gli anziani che utilizzano il servizio. La telefonata tende ad alleviare il senso di solitudine oltre che fornire un’azione di monitoraggio sullo stato generale dell’anziano. Durante la telefonata si possono infine prendere accordi per piccoli interventi pratici, come ad esempio essere accompagnati a visite,  in farmacia, in banca, a fare una passeggiata, a trascorrere un’ora in compagnia. La Cooperativa risponderà alle esigenze degli assistiti  entro 5 giorni lavorativi dalla richiesta.

É quest’ultima parte dell’intervento che prende il nome di  “Domiciliare leggera o soft”. Le Assistenti Sociali dei vari Comuni comunicano alla Cooperativa i nominativi delle persone che hanno necessità del servizio e possono essere contattate dalle stesse Operatrici per discutere particolari problematiche.

cs telesoccorso domiciliare leggera.pub1cs telesoccorso domiciliare leggera.pub2

Tanti auguri Liliana

Festeggiato il compleanno della nostra ospite più fedele

Nella casa accoglienza Sacro Cuore abbiamo festeggiato il compleanno della nostra carissima Liliana, l’ospite che da più anni vive nella struttura e che ieri ha compiuto 93 anni.

Le ospiti, con l’aiuto delle operatrici, sin dal primo mattino si sono messe all’opera per prepararle una bellissima e buonissima torta di compleanno che Liliana ha molto apprezzato e poi condiviso con le sue amiche.

Lei è stata davvero contenta e con grande commozione ha ringraziato tutte sia per la torta che per i piccoli pensieri che le sono stati regalati.

Dopo aver preparato la torta per il compleanno di Liliana, le ospiti come d’abitudine si sono concesse il mitico “ciuf ciuf” del Sacro Cuore, una ricetta quasi segreta, che consiste in caffè macchiato arricchito di schiuma di latte montato a panna.

Assolutamente da provare!

Stefania Fedeli

Gruppo Appartamento Sacro Cuore

Struttura Residenziale dedicata ad Anziani Autosufficienti

La “Casa di Accoglienza della Parrocchia del S. Cuore” – Gruppo Appartamento — è una struttura residenziale rivolta a n.8 persone anziane autosufficienti. Situata a Spoleto (in via del S. Cuore), è inserita nel tessuto cittadino e attua una metodica di lavoro continuamente orientata ad evitare forme assistenziali asilari.

Il Gruppo Appartamento non solo accoglie, ma favorisce il più possibile momenti di incontro tra gli ospiti e l’esterno, attraverso l’attivazione di reti formali e informali. Le attività sono orientate verso la continua ricerca di integrazione con i networks formali ed informali presenti nel territorio.

Il personale impiegato viene costantemente formato per aumentare le competenze e le conoscenze da utilizzare all’interno del servizio, nel mantenimento e (laddove possibile) nell’aumento delle abilità degli utenti.

Le risorse umane impiegate collaborano per garantire agli ospiti, in relazione alle caratteristiche ed ai bisogni individuali, assistenza di base diurna e notturna. Le attività principali consistono in:

  • igiene e cura della persona;
  • somministrazione dei pasti;
  • deambulazione;
  • attività ricreative;
  • attività di animazione;
  • mobilizzazione;
  • attività occupazionali;
  • attività ricreativo-culturali;
  • attività aggregative per il mantenimento della vita di relazione all’interno della struttura e nel contesto sociale esterno.

Nel servizio vengono erogati almeno n.3 pasti al giorno, prevedendo diete personalizzate su indicazione di specialisti e medici specializzati. Sono previste le figure di addetto all’assistenza e di Assistente sociale.

Gruppo appartamento Sacro Cuore.pub1Gruppo appartamento Sacro Cuore.pub2

 

 

Un compleanno speciale

La prima volta non si scorda mai

Lo scorso sabato 17 marzo abbiamo festeggiato un compleanno speciale! E cosa c’è di strano? La particolarità sta nel fatto che la festeggiata, in tutta la sua vita, non ha mai potuto festeggiare la ricorrenza. La signora di 84 anni, proviene da una famiglia molto numerosa: era infatti la settima di undici figli. Festeggiare tutti i compleanni era quindi un’impresa impossibile.

Una grande emozione e commozione hanno accompagnato la giornata, in cui la signora ha spento per la prima volta le tradizionali candeline ed abbiamo gustato insieme un’ottima torta di compleanno.

La signora viene seguita dalla Cooperativa Il Cerchio tramite un servizio in convenzione con il distretto n.2 della UslUmbria, denominato “Casa in Casa – Pacchetti”, nato per dare sollievo a persone in condizioni di disagio e comunque non autosufficienti.

Concludiamo facendo i più sentiti auguri di Buon Compleanno da parte di tutta la Cooperativa Il Cerchio!

Spitoni Alina

Coriandoli

Vi presentiamo il centro diurno

Coriandoli è un centro diurno per minori con lo spettro autistico. Ogni pomeriggio e per tre mattine a settimana, vengono svolte attività di tipo psicomotorio e strutturato a volte a migliorare le capacità comunicative, relazionali e cognitive dei bambini. Il gruppo di lavoro è formato da educatori, psicomotricista e psicologa che lavorano in équipe e portando avanti obiettivi e ideali comuni.

Poteri andare avanti così oppure scegliere “un’altra strada”. Perchè è questo che facciamo, in fondo: trovare un’altra via per comunicare, cercare lingue diverse per tradurre sguardi, segni, suoni.

Ogni giorno, con ogni bambino osserviamo un muro sapendo con certezza che da qualche parte c’è una fessura, una crepa dalla quale poter vedere un altro mondo fatto di emozioni, parole non dette, pensieri inespressi, sorrisi da dare e abbracci da ricevere. Quando scopriamo quella crepa, che tanto per essere più tecnici si definisce “canale comunicativo”, con tanta umiltà, passione e desiderio di conoscere, proviamo ad infilarci e a trovare un contatto con l’altro. Quando accade, con tempo, pazienza, lavoro di squadra, momenti difficili, ripensamenti, tentativi e sorprese…beh, possiamo solo dire che ci sentiamo incredibilmente fortunati e privilegiati a poter entrare in mondi colorati e diversi proprio come i coriandoli.

autismo.jpg

Operatori ed operatrici di Coriandoli – Dal giornalino “Non Solo Fra di Noi” n.652

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: