Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘scuola’

Dalla lotta di Peppino Impastato negli anni Settanta alla mafia 2.0

Incontro pubblico con Giovanni Impastato, autore del libro “Oltre i cento passi” – Domenica 8 ottobre alle ore 18 al Cinema Sala Frau, Spoleto

Arriva a Spoleto Giovanni Impastato, fratello di Peppino che fu ucciso a Cinisi (Palermo) dalla mafia di Gaetano Badalamenti il 9 maggio 1978. La vicenda di Peppino in un primo momento passò sotto silenzio (il suo corpo fu ritrovato nello stesso giorno in cui in via Caetani a Roma fu ritrovata la Renault rossa con il cadavere di Aldo Moro) e fu falsata (si parlò di suicidio). Nel 2000 il bel film di Marco Tullio Giordana “I cento passi” ha portato la storia di Peppino all’attenzione del grande pubblico.

Giovanni Impastato, fratello minore di Peppino, ne ha raccolto l’eredità e portato avanti la lotta. E’ tra i fondatori della “Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato”, impegnata nella sensibilizzazione  e nel contrasto alla criminalità organizzata. Recentemente ha scritto il libro “Oltre i cento passi” (edizioni Piemme).

Proprio a partire dal libro, domenica 8 ottobre, in un dialogo aperto a tutti i cittadini, sarà con lui Franco Salcuni, insegnante e componente del direttivo di Legambiente nonché cittadino di un Comune il cui consiglio comunale è stato sciolto per mafia.

Durante l’incontro sarà proiettato il cortometraggio “Munnizza“: un viaggio (con testo di Andrea Satta, disegni di Marta Dal Prato e brani originali da Radio Aut con la voce di Peppino) nel mondo poetico di Impastato e un omaggio a lui e a sua madre Felicia. Dedicato a tutti quelli che a Cinisi, e in ogni altro luogo, “hanno aperto le finestre”. L’ingresso è gratuito.

Lunedì mattina, 9 ottobre, sempre alla Sala Frau Giovanni Impastato incontrerà gli studenti di Spoleto. Entrambi gli incontri, nell’ambito dell’iniziativa di Libera Spoleto “Professione cittadino. Testimoni del nostro tempo”, hanno il patrocinio del Comune di Spoleto e sono realizzati in collaborazione con la cooperativa ImmaginAzione – Il Cerchio. 

(Comunicato a cura di Libera – Associazioni e Numeri contro le mafie)

a30f8237-2c21-4ab4-869e-53fe42d0d436

Annunci

Un Mondo a Colori

Aperto il nuovo Asilo Nido a Giano dell’Umbria

Aria di novità nel Comune di Giano dell’Umbria. Con l’inizio del nuovo anno scolastico infatti, apre i battenti l’Asilo Nido in una nuovissima struttura, che va a sostituire il vecchio “Cerchiolino”. Più moderno, più funzionale ed esteticamente più bello, la nuova “casa” dell’Asilo Nido di Giano dell’Umbria non aspettava altro che l’ingresso dei bambini bambini, i quali troveranno spazi adeguati per ogni attività proposta nel progetto educativo. Le educatrici li accompagneranno in un percorso di crescita, attraverso giochi, favole, ma anche canzoni ed attività specifiche per lo sviluppo cognitivo e sensoriale della persona.

Inizia una nuova avventura e siamo lieti di dare un benvenuto ai nuovi arrivati ed un caloroso bentornato per tutti gli altri.

Inizio di un nuovo anno agli Asili Nido

Al via l’Anno scolastico 2017/2018

Ieri è iniziato un nuovo anno scolastico agli Asili Nido della Regione Umbria. Tra questi, anche gli asili della Cooperativa Il Cerchio hanno riaperto le porte, dando di fatto il via a quello che sarà un anno da trascorrere insieme. Così, dopo le varie riunioni conoscitive con i genitori, i bambini sono tornati agli Asili Nido, e noi non possiamo fare altro che dare un caloroso bentornato ed augurare un buon anno scolastico a tutti, con questa bella filastrocca tratta dalla pagina Facebook Nuove Prospettive Educative.

21231212_1466248320101666_2411859015972414609_n

 

Obbligo vaccinazioni anche per gli iscritti alla scuola d’infanzia

La nuova legge modifica le vaccinazioni obbligatorie

Il Ministero della salute ha emanato l’oramai famosa legge-vaccino, che regolamenta le vaccinazioni dei minori frequentanti la scuola dell’obbligo, a partire dalla scuola d’infanzia.

Cosa dice questa legge? Cosa bisogna fare?

Facciamo un po’ di chiarezza:

Iniziamo col dire che il numero delle vaccinazioni obbligatorie passa da 4 a 10. Un aumento che coinvolge tutti i minori nati dal 2001 al 2017. Questi ultimi sono gli unici ad avere l’obbligo anche del vaccino anti-varicella.

Le vaccinazioni obbligatorie pertanto sono:

per i nati dal 2001 al 2016 per i nati dal 2017
Anti-poliomielitica  Anti-poliomielitica
Anti-difterica Anti-difterica
Anti-tetanica Anti-tetanica
Anti-epatite B Anti-epatite B
Anti-pertosse Anti-pertosse
Anti- Haemophilus Influenzae tipo B Anti- Haemophilus Influenzae tipo B
Anti-morbillo Anti-morbillo
Anti-rosolia Anti-rosolia
Anti-parotite Anti-parotite
Anti-varicella

 

DISPOSIZIONI PER L’ANNO SCOLASTICO 2017/2018 (Fonte: Regione Umbria)

In base a quanto stabilito dalla L.119/2017 e secondo le indicazioni delle circolari esplicative del Ministero della Salute e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, gli adempimenti prevedono tempi diversificati a seconda dell’età del bambino e delle scuole alle quali viene iscritto.

SCADENZE

Entro il 10 settembre 2017

per i bambini nati dal 2012 al 2017, deve essere presentata ai servizi educativi e alle scuole per l’infanzia, incluse quelle private non paritarie, idonea documentazione o autocertificazione che attesti l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie previste per l’età.

in alternativa, è possibile produrre idonea documentazione medica che attesti:

  • l’esonero per immunizzazione naturale se la malattia è stata contratta;
  • l’omissione per motivi di salute;
  • il differimento della vaccinazione per condizioni cliniche che controindichino temporaneamente la vaccinazione;
  • oppure documentazione che attesti l’avvio del percorso di recupero delle vaccinazioni con formale richiesta di vaccinazione all’Azienda USL competente (prenotazione dell’appuntamento).

Pertanto non possono essere ammessi ai servizi educativi e alle scuole dell’infanzia (nidi e scuole materne), i bambini nati dal 2012 al 2017 per i quali non venga presentata la documentazione richiesta, che risultano non essere in regola con le vaccinazioni obbligatorie.

 

Entro il 10 marzo 2018

Coloro che, entro il 10 settembre 2017 o il 31 ottobre 2017, abbiano presentato la dichiarazione sostitutiva resa ai sensi del DPR 28/12/2000 n. 445 (autocertificazione), utilizzando il modulo previsto dalle circolari ministeriali (Allegato1), dovranno comunque presentare la documentazione richiesta entro il 10 marzo 2018.

COME ACQUISIRE LA DOCUMENTAZIONE

Al fine di semplificare le procedure e facilitare le famiglie, stante l’imminente apertura delle servizi educativi e alle scuole per l’infanzia, le aziende usl dell’umbria provvederanno, nel più breve tempo possibile, all’invio della documentazione che attesti la regolare effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie previste per l’età, ai genitori dei bambini  nati dal 2011 al 2017.

Nella fase immediatamente successiva (dopo il 10 SETTEMBRE) LE AZIENDE USL PROVVEDERANNO A INVIARE  RACCOMANDATE CON RR PER INVITARE I GENITORI A SOTTOPORRE ALLA VACCINAZIONI I BAMBINI CHE NON RISULTANO IN REGOLA per l’ammissione ai servizi educativi e alle scuole per l’infanzia e che nel frattempo non si siano presentati agli ambulatori vaccinali. Nella stessa raccomandata sarà evidenziata la possibilità di segnalare da parte dei genitori eventuali impedimenti alla vaccinazione attraverso la certificazione del medico curante.

Prima edizione del concorso “LONGOBARDI 1.0” riservato alle scuole secondarie di 2° grado

Concorso “LONGOBARDI 1.0” posticipata la scadenza al 24 giugno

 

L’Associazione Italia Langobardorum, che si occupa della gestione del Sito UNESCO “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”, ha vinto un bando del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo (Legge 77/2006) con il progetto “A tavola con re Rotari. Cultura e alimentazione dei Longobardi come paradigma per l’integrazione di popoli attraverso modalità classiche e multimediali” volto a diffondere tra i giovani la conoscenza del popolo longobardo e del  ruolo fondamentale avuto nella formazione della cultura europea.

 

Nell’ambito di questo progetto l’Associazione ha proposto alle scuole statali secondarie di 2° grado (fino alla classe IV compresa) delle regioni che ospitano i 7 siti della Rete (Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Campania, Puglia), la prima edizione del concorso “LONGOBARDI 1.0”, che prevede la realizzazione di cortometraggi sulla cultura Longobarda.

 

La partecipazione è gratuita e non è richiesto l’inedito. I cortometraggi quindi dovranno pervenire entro il 24  giugno 2017.

Verranno decretati quattro vincitori a cui saranno assegnati: una targa/pergamena ricordo, le spese di viaggio per partecipare alla premiazione e un premio in denaro:

 

Primo Premio assoluto “Miglior cortometraggio” € 1.500,00
Premio “Miglior soggetto” € 750,00
Premio “Migliore idea originale” € 500,00
Premio “Miglior gradimento popolare” € 500,00

La cerimonia pubblica di Premiazione è prevista a Roma nel mese di Ottobre 2017.
Le informazioni dettagliate sono pubblicate sul sito  www.longobardinitalia.it

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: