Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘salute mentale’

UNA GIORNATA CON MARIA ANTONIETTA ALBANESE D’ANGERIO

Giovedì 9 marzo alla Sala Frau un evento per ricordare una grande donna

Sarà un pomeriggio di racconti e letture, immagini e musica per ricordare insieme l’inventiva, l’impegno sociale e pedagogico, lo spirito d’osservazione dell’umano vivere, il rispetto – e non la compassione – per i più deboli, la vivacità intellettuale, lo spirito di integrazione ma soprattutto l’infinita ironia di una donna particolare, che ha rivoluzionato il sistema di insegnamento elementare a partire dalla metà degli anni Settanta. Un processo, un percorso che ha visto Spoleto teatro principale di un esperimento d’avanguardia unico e, purtroppo fino ad oggi, irripetibile.
A cura della cooperativa sociale Il Cerchio e dell’associazione culturale Carlo Manuali, l’evento si svolgerà alla Sala Frau giovedì 9 marzo a partire dalle 17. Saranno presenti colleghi, insegnanti, alunni, genitori degli alunni, compagni di viaggio, amici della mitica direttrice della scuola elementare di San Carlo prima e Villa Redenta poi, per ricordarla con una serie di aneddoti emblematici della sua personalità, di quel suo indomito spirito rivoluzionario capace di coniugarsi con una pacatezza fuori dal comune ed una costante capacità di stare nel mondo reale, lavorando ogni giorno per cambiarlo.
L’evento del 9 marzo non sarà certo una vuota celebrazione del personaggio: si parlerà di “Antonietta” nell’unico modo possibile, vale a dire sentendola in mezzo alla platea, fra i presenti, guardandola ancora spargere come semi al vento pillole di saggezza e idee per nuovi progetti, ovviamente frammiste a battute che immancabilmente divertivano e spiazzavano l’interlocutore. Tra un aneddoto e l’altro, troveranno spazio alcune letture selezionate tratte dai due libri della Albanese D’Angerio “Il codino di Munchausen” e “Gesù di cognome si chiamava Dio”. Chiuderà l’evento un aperitivo tra immagini e musica.

L’intera cittadinanza è invitata a partecipare.

Annunci

Venerdì 28 ottobre alla sala Frau un approfondimento sulla legge 134/2015 sull’autismo

Si terrà venerdì 28 ottobre, presso la Sala Frau il convegno “Lo stato dell’arte della legge 134/2015 ad un anno dalla sua promulgazione: dal nazionale al locale, quali prospettive?”. Sarà un’occasione per riflettere sulla legge sull’autismo ad un anno dalla sua promulgazione con esperti del settore e rappresentanti delle istituzioni.

Trovarsi accanto a persone con disturbi dello spettro autistico comporta per i famigliari momenti di smarrimento e forte sconforto, e spesso la reazione più comune è quella dell’isolamento.

L’intento del convegno è proprio quello di creare un’occasione di confronto e dialogo prospettando percorsi  reali di presa in carico condivisa tra tutte le realtà della società civile, facendo sì che il disturbo dello spettro autistico non sia più evitato ma attraversato e compreso.

L’evento sarà suddiviso in più parti. Alle 15 circa si comincia con i saluti di rito, interverranno il vice sindaco del Comune di Spoleto Maria Elena Bececco, la presidente della Cooperativa sociale Il Cerchio Serenella Banconi, Imolo Fiaschini Direttore generale Usl 2 Umbria, la presidente dell’ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria Onlus Paola Carnevali, il Direttore della Caritas Diocesana Spoleto-Norcia Giorgio Pallucco e Francesca Cesarini presidente della Cooperativa La Locomotiva.

Alle 15,45 è prevista la prima sessione di approfondimento sulla legge 134/2015 con l’intervento dell’onorevole Marina Sereni (vice presidente della Camera dei Deputati), il senatore Gianluca Rossi firmatario della legge e l’assessore alla Salute e Welfare della Regione Umbria Luca Barberini. Modera Sandro Corsi.

Alle 16,45 la seconda parte dell’approfondimento della legge vedrà spostare il piano della discussione a livello regionale. Intervengono Angiolo Pierini (Responsabile Centro Regionale Disturbo dello Spettro autistico), Antonia Tamaniti (Direttore Dipartimento Salute Mentale USL 2), Marco Grignani (Psichiatra Dipartimento Salute Mentale USL 1), Sabrina Boarelli (Ufficio Scolastico Regionale), Simona Antinarelli (Direttore Distretto di Spoleto USL 2), Moira Paggi (consigliera ANGSA Umbria Onlus). Modera Costantino Cacciamani.

Dalle 18,00 spazio invece agli interventi liberi.

Scopo finale dell’evento sarà quindi quello di costruire insieme un luogo di comuni intenti e stringere un patto che tenda ad assicurare e rendere realmente esigibili alle persone con disturbo dello spettro autistico, al pari di tutte le persone, i diritti di cittadinanza dichiarati dalla nostra Costituzione. L’appuntamento è venerdì 28 ottobre dalle 15 alle 19, a Spoleto presso la Sala Frau in vicolo San Filippo 16.

Il convegno è organizzato dalla regione Umbria, Comune di Spoleto, Usl 2 Umbria, Ufficio Scolastico regionale, Associazione ANGSA, Cooperativa Il Cerchio, Cooperativa ACTL e Cooperativa La Locomotiva.

Al termine del convegno è previsto un breve aperitivo. La partecipazione è libera.

convegnoautismo

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: