Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘ragazzo’

La Fattoria Sociale sbarca a Fa la cosa giusta

All’evento di Bastia Umbra illustrate le attività della Cooperativa di Protte

Vero significato dell’Agricoltura Sociale, multifunzionalità ed inclusione sociale. Questi i temi trattati la scorsa settimana a Fa la cosa giusta, evento annuale che si tiene a Bastia Umbra riguardante lo sviluppo sostenibile. All’evento c’eravamo anche noi, con la Presidente della Fattoria Sociale Sofia Vitale che ha illustrato la realtà di Protte e le attività che vengono svolte nello spazio a disposizione.

Biologico e inclusione sociale sono due asset fondamentali sui quali è fondata la piccola cooperativa agricola e sociale che è arrivata al suo quinto anno di attività e che tramite le attività proposte, oltre alla produzione di prodotti agroalimentari, costituisce una realtà riabilitativa per molti ragazzi diversamente abili del territorio. I ragazzi possono infatti sperimentare attività relative alla cura dell’altro ed allo sviluppo di capacità manuali e sensoriali, con la coltivazione di e trasformazione alcuni prodotti e con gli animali presenti nella fattoria, i quali divengono anche i protagonisti dell’attività di pet therapy.

Nonostante le difficoltà che si vanno incontro ogni giorno” – conclude il suo discorso la Presidente, “siamo sicuri che con la solidarietà di tutti si possa riuscire, nel nostro piccolo, a creare un punto di partenza che inaugura un atteggiamento nuovo volto a raggiungere una progressiva integrazione nella società delle categorie socialmente penalizzate. Non la diversità che insegue la cosiddetta normalità, ma quest’ultima che scopre la ricchezza di valori del diverso nella sua quotidianità“.

Capsula del tempo

Abbiamo inserito un nostro pensiero

Abbiamo partecipato ad un evento a dir poco eccezionale… mettendo una nostra testimonianza nella capsula del tempo: si tratta di una scatola che racchiuderà pensieri, oggetti, sogni e parole che racconteranno ai cittadini di domani (tra 100 anni, momento in cui verrà aperta), com’è ora la nostra città, chi siamo e cosa facciamo. Non è stato semplice decidere intorno ad un tavolo cosa per noi potesse rappresentarci, ma alla fine abbiamo preparato con molta cura un tubo di cartone con delle scritte all’esterno, mentre all’interno abbiamo inserito una copia del nostro amatissimo giornalino ed una lettera stupenda scritta insieme ai nostri operatori. E’ stato davvero emozionante perchè, l’idea che qualcuno nel 2118 possa sapere ciò che noi facciamo ogni giorno nella nostra vita quotidiana, è davvero straordinaria!! Vi confessiamo che abbiamo racchiuso anche dei “baci” all’interno del tubo.

capsula

Dal Giornalino Non Solo Fra di Noi n.648

Un dolce pensiero

Per San Valentino un regalo… profumato

Saponi profumati, cuori in ogni salsa, buste colorate e molto altro. San Valentino è in arrivo e, come da tradizione, ognuno potrà festeggiare con il proprio/la propria partner la festa degli innamorati. I nostri ragazzi, nei centri diurni hanno realizzato per l’occasione degli splendidi oggettini e bellissime composizioni, tutti profumati e rigorosamente a forma di cuore.

Gli oggetti verranno venduti ed il ricavato andrà a finanziare le attività dei centri diurni.

Dove trovare queste meraviglie? Cerca la bancarella dei nostri ragazzi nel mercato del venerdì di Via Cacciatori delle Alpi, oppure vieni a trovarci negli uffici di Via Flaminia, dove potrai vedere e toccare con mano questi simpatici oggetti!

Che spettacolo il teatro

Tante emozioni sul Palcoscenico

Il 27 c’è stata la prima del nostro spettacolo intitolato “Dolce/Salato, i colori a tavola“, seguite da altre due repliche, il 28 e il 29 Dicembre al Cantiere Oberdan. Questo spettacolo a me ha dato forti emozioni, perchè è stata la prima volta che mi sono trovata in scena. Il teatro mi fa avere dell,e belle sensazioni profonde.

Abbiamo iniziato con la lettura del bambino che non aveva fame, io che leggevo ho sentito una forte emozione… poi c’era Rebecca, l’operatore Donatella, Caterina, Demis e Roberto. Lo spettacolo è continuato con dei proverbi spoletini, che abbiamo detto dietro ad un grande tavolo apparecchiato.

La scena si è svolta all’interno di un ristorante, dove c’era un menù con un antipasto, primo, secondo e verdure. Il tutto condito da una bella scenografia, ideata da Franco e Cristiano. In una delle scene c’era anche la “maga” delle verdure che ho fatto proprio io. Mi sono divertita nel portare il vestito nero e nell’interpretare la parte. Ma anche quando ho interpretato la scena del viaggio insieme a Giacomo l’entusiasmo era alle stelle.

In questo spettacolo ho messo tanto impegno e buona volontà per avere un grande risultato. Recitando, sono riuscita a sfoderare la mia interiorità, sentendomi una vera attrice piena di serenità e felicità. Questa esperienza mi ha fatto vivere momenti felici ed indimenticabili con i miei amici.

Teatro-crop

Michela – Dal Giornalino “Non Solo Fra di Noi” n.641

Visita al museo della Canapa

Uscita dei Ragazzi dei Centri Diurni a Sant’Anatolia

Giovedì 21 Settembre, insieme agli operatori ed ai ragazzi dei Centri Diurni Articolo 1, Millecose e Bim Bum Bam, ho partecipato alla visita guidata al Museo della Canapa di Sant’Anatolia di Narco, organizzata dal CAI di Spoleto. Siamo partiti alle 9.00 in punto dal parcheggio del supermercato EMI e ci siamo recati con due pulmini presso Sant’Anatolia. Arrivati al museo abbiamo visto un filmato in venivano illustrate le diverse fasi di lavorazione della canapa, da quando viene coltivata e tagliata fino alla realizzazione dei tessuti. Finito il filmato abbiamo visitato il mondo tessile dove sono custoditi molti tipi di telai. A mezzogiorno siamo scesi a pranzo presso la Macelleria Ripanti e abbiamo mangiato tanta buona carne.

Questa esperienza mi è piaciuta moltissimo, in quanto ho potuto conoscere mestieri ed arti molto antiche.

Sandro B. (dal Giornalino Non Solo Fra di Noi n.629)

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: