Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘premio’

Questa settimana al Cinema

La programmazione dal 15 al 19 Dicembre

NUT JOB – tutto molto divertente

Dopo aver accidentalmente distrutto il negozio di noccioline conquistato in Nut Job, Spocchia e i suoi amici si trasferiscono in un accogliente parco cittadino, che il sindaco è intenzionato a trasformare in un più remunerativo parco divertimenti.
In Nut Job 2 l’incorreggibile scoiattolo fa ancora una volta squadra con il topolino Buddy, la scoiattolina Andie e l’altezzoso Vanesio per sventare i piani del malefico primo cittadino.

ORARIO DELLE PROIEZIONI:

  • Venerdì 15 Dicembre 16.30
  • Sabato* 16 Dicembre 16.30
  • Domenicaé 17 Dicembre 16.30
  • Lunedì 18 Dicembre 16.30
  • Martedì 19 Dicembre 16.30

* Sabato e Domenica 30 minuti prima della proiezione – Animazione per Bambini


SMETTO QUANDO VOGLIO  Ad Honorem di Sydney Sibilia

Atto finale della trilogia diretta da Sydney Sibilia, Smetto quando voglio: Ad honorem vede la banda di cervelloni incompresi, capitanata dal neurobiologo Pietro Zinni (Edoardo Leo), riunirsi per l’ultima sconsiderata impresa. Dietro le sbarre del carcere di Rebibbia, i galeotti fregiati di titoli accademici escogitano un modo per evadere di prigione e sventare i piani del terribile Walter Mercurio (Luigi Lo Cascio), intenzionato a fare una strage. Ma chi è il nuovo villain? Cosa nasconde? Qual è il suo piano? Pietro è il primo a intuirlo. “Sopox è la formula del gas nervino. Ecco a cosa gli serviva un cromatografo. Sto pazzo si è messo a sintetizzare del gas nervino” esclama alla fine di Masterclass, anticipando le mosse di Ad Honorem.
Accanto all’ex produttore di smart drugs ritroviamo il chimico Alberto (Stefano Fresi), i due latinisti Mattia (Valerio Aprea) e Giorgio (Lorenzo Lavia), l’impacciato antropologo Andrea (Pietro Sermonti), il timido archeologo Arturo (Paolo Calabresi), l’avventato economista Bartolomeo (Libero De Rienzo), insieme con il dottor Giulio (Marco Bonini), il professor Lucio (Giampaolo Morelli) e l’avvocato Vittorio (Rosario Lisma).
Impegnata a chiudere i conti col passato, la gang di ricercatori è costretta ad allearsi con il nemico di sempre, il boss malavitoso con una laurea in ingegneria navale, “Er Murena” (Neri Marcorè). Per salvare la città, dovranno mettere da parte le divergenze, anticipare le mosse di Mercurio e cercare di capire come neutralizzare l’attacco che il cattivo più cattivo di tutti sta mettendo in piedi: un evento a cui parteciperanno centinaia di persone.

ORARIO DELLE PROIEZIONI:

  • Domenica 17 Dicembre 21.30
  • Lunedì 18 Dicembre 21.30

LA BATTAGLIA DEI SESSI di Jonathan Dayton, Valerie Faris

Il film racconta il leggendario incontro sportivo tra la campionessa di tennis Billie Jean King e lo sfidante Bobby Riggs, passato alla storia come La battaglia dei sessi.
1973, l’attempato Riggs (Steve Carell) sfila ancora sul campo come una star in passerella, con le ricche doti di intrattenitore affascina i media e il pubblico presente, e lancia dichiarazioni che non può rimangiare: “Non dico che le donne non dovrebbero stare in campo, altrimenti chi raccatterebbe le palle!”. La sfida è aperta. La giovane Billie Jean King (Emma Stone), paladina della lotta contro il sessismo, ascolta e memorizza le provocazioni dell’arrogante avversario, perché medita di rispedirle al mittente con un dritto e un rovescio direttamente sul campo di Houston. Il risultato del match è storia, ma i preparatitivi e la preparazione dei campioni rasentano il mito. Prima di scatenarsi sul campo da tennis, la battaglia dei sessi tra il vecchio atleta esibizionista e l’impassibile ragazza occhialuta infuria in conferenza stampa e sulle copertine dei rotocalchi.

ORARIO DELLE PROIEZIONI

  • Venerdì 15 Dicembre 18.30
  • Sabato 16 Dicembre 21.15 *video di presentazione a cura di Imma Battaglia
  • Martedì 19 Dicembre 18.30

IL PREMIO di Alessandro Gassman

Il terrore dell’aereo e la prospettiva di un volo cadenzato da scossoni e turbolenze, convincono Giovanni Passamonte (Gigi Proietti) incensato scrittore di fama internazionale, a intraprendere un lungo viaggio in auto fino in Svezia. Destinazione: Stoccolma, Sala dei concerti, per la cerimonia di consegna dei premi Nobel. Insignito dell’ambito Premio per la letteratura, Passamonte convince il fidato assistente Rinaldo (Rocco Papaleo) a raggiungere la penisola scandinava prendendo l’autostrada. I due si ritrovano inaspettatamente a condividere l’abitacolo con i figli del vecchio scrittore, entrambi in cerca di una svolta: Oreste (Alessandro Gassmann) ex olimpionico e proprietario di una palestra in fallimento, e Lucrezia (Anna Foglietta) blogger nevrotica e inconcludente. Ogni tappa del viaggio diventa pretesto per guardare ad antiche dinamiche familiari, mettere in discussione le proprie certezze e conoscersi veramente.

ORARIO DELLE PROIEZIONI:

  • Venerdì 15 Dicembre 21.30
  • Sabato 16 Dicembre 18.30
  • Domenica 17 Dicembre 18.30
  • Lunedì 18 Dicembre 18.30
  • Martedì 19 Dicembre 21.30

Vuoi essere aggiornato sulla programmazione tramite messaggio whatsapp? Invia il tuo numero a cinemasalafrau@gmail.com, potrai disdire in ogni momento

Vi aspettiamo al Cinema Sala Frau!

Annunci

Mediterranea al Cinéma Sala Pegasus

Prima proiezione eventi speciali Premio Nickelodeon

Questa sera, alle ore 21.30 sarà proiettato Mediterranea di Jonas Carpignano (unica proiezione), al Cinéma Sala Pegasus.

Forse Jonas Carpignano lo si conosce per il suo secondo lungometraggio dal titolo “A Ciambra”, che rappresenterà l’Italia agli Oscar 2018. Pochi invece avranno visto l’opera prima del giovane regista italoamericano, intitolata Mediterranea.

Presentato alla Semaine de la Critique a Cannes nel 2015, il primo lungometraggio di Carpignano racconta una storia che ci appartiene e trova finalmente oggi una distribuzione nelle sale. La proiezione è inserita all’interno della rassegna “L’umanità è in fuga” con la quale presto vedremo anche “Human Flow” di Ai Weiwei, presentato al Festival di Venezia.

Siete tutti invitati al Cinéma Sala Pegasus, a Spoleto in Piazza Bovio.

mediterranea

Premio Nicola Marrone per il sociale al Team Special Olympics Spoleto

Il Team Spoletino premiato a Terni

Il premio Nicola Marrone, istituito nel 2011, viene assegnato ogni anno a persone ed associazioni che abbiano dato un contributo nel campo del volontariato, della promozione sociale, della tutela ambientale, della cultura e del giornalismo.

Il Team Special Olympics Spoleto, che dal 2014 si impegna nell’inclusione sociale attraverso l’attività sportiva, dopo aver partecipato ai giochi nazionali di Terni e Narni svolti lo scorso Maggio, torna nel ternano per ricevere il premio Nicola Marrone. In particolare il Team è stato premiato per l’impegno profuso nella promozione e valorizzazione dello sport e dell’integrazione sociale.

Una piccola delegazione, formata da due responsabili, un volontario e cinque atleti si sono quindi recati alla sala del Consiglio Comunale di Terni, dove ha ricevuto il premio dall’Associazione Sociale Culturale Ricreativa Guglielmi Onlus. Visibile la soddisfazione e la gioia dei protagonisti, che vogliono esprimere un sentito ringraziamento a Lorenzo Gianfelice che ha reso possibile questo evento e a Cristiano Giocondi, da sempre vicino al Team Special Olympics Spoleto.

Fiabe Migranti

Domenica sarà presentato il libro al “Paese delle Fiabe”

Domenica 17 Settembre alle ore 11.00  nella biblioteca del  Comune di Castel Ritaldi in occasione del  PREMIO LETTERARIO MARIO TABARRINI, all’interno della manifestazione “Paese delle  Fiabe” verrà presentato  il libro “Fiabe Migranti”, scritte e raccontate dai beneficiari del Progetto di accoglienza per Migranti denominato SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) del Comune di Castel Ritaldi in collaborazione con i beneficiari dell’omonimo progetto del Comune di Spoleto.

Nel libro (curato dalla Cooperativa Il Cerchio – soggetto gestore del progetto) i ragazzi che frequentano il corso di Italiano raccontano, scrivono, e disegnano favole e storie rappresentative della loro cultura di provenienza.

Costa D’Avorio, Mali, Ghana,  dall’Afghanistan, Pakistan e Senegal, i racconti sono suddivisi in piccole storie che consentono di comprendere come la differenza, in termini positivi, può essere sinonimo di pluralità e ricchezza. Ciò potrà aiutare a veicolare a tutti il concetto ed una maggiore consapevolezza circa la necessità di abbattere i muri della diffidenza nei riguardi di chi, costretto ad abbandonare il proprio Paese per via di guerre, intolleranze e povertà estrema, arriva in Italia con la speranza di poter costruire un’esistenza migliore.

Questo “piccolo” ma importante libro vuole anche dire che questi nuovi “cittadini” non sono solo ospiti “scomodi” ma possono rappresentare una  ricchezza ed una concreta opportunità di crescita civica e culturale per le comunità che li accolgono.

copertina libro-01-01 (1)

Premio Sandalapius per lo sport 2017: quattro atleti dello Special Olympics tra i premiati

Appuntamento domani (sabato 13 maggio) alle 16 al centro monumentale San Nicolò

Sono quattro gli atleti del Team Special Olympics che saranno insigniti del premio Sandalapius per lo sport. L’evento, nato nel 2015, che celebra gli atleti che nel corso dell’anno precedente hanno ottenuto risultati di rilievo a livello nazionale e internazionale.

La premiazione si terrà domani (sabato 13 maggio) alle 16,00, presso il Centro monumentale San Nicolò.

Gi atleti dello Special Olympics che hanno partecipato ai Play the games di Frascati distinguendosi per i risultati ottenuti e che quindi verranno premiati sono: Beddoni Sandro (oro staffetta 4×100), Pioli Matteo (oro staffetta 4×100), Paduraru Bogdan  (oro staffetta 4×100), Pannelli Caterina (oro staffetta 4×100).

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: