Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘marte’

Continua la formazione della Cooperativa Il Cerchio con un ospite d’eccezione

Il Prof. Luigi Mazzone presenterà il suo libro “Un autistico in famiglia”

Sabato 28 Novembre alle ore 9.30 presso la Sala Frau di Spoleto, la Cooperativa sociale Il Cerchio, nell’ambito del percorso formativo sull’autismo, denominato “Gli Antropologi su Marte” – Operatori esperti in semiresidenzialità dedicata agli autismi (alto e basso funzionamento) in giovani adulti, è lieta di invitarvi alla presentazione del libro Un autistico in famiglia, alla presenza dell’autore Prof. Luigi Mazzone dell’ospedale psichiatrico Bambin Gesù di Roma.

“… Smascherando pregiudizi e idee errate sull’autismo, Mazzone accompagna genitori e familiari in un processo di conoscenza e di convivenza con tale disturbo…”.

Durante l’evento sarà possibile acquistare il libro del Prof Mazzone, grazie alla collaborazione con la Libreria Il Libro che allestirà uno stand presso la Sala Frau.

Si ringraziano le Cooperative La Semente di Spello e Actl di Terni per la partecipazione.

Ingresso Libero.

12273753_1089692844382609_1941558281579566610_o

Annunci

Importanti interventi formativi per gli operatori della Cooperativa Il Cerchio

In corso cinque importanti interventi formativi al fine di qualificare e riqualificare i propri Operatori

Il ruolo che riveste la formazione è determinante per la costruzione, mantenimento e potenziamento di quella professionalità necessaria per lo svolgimento di ruoli complessi di chi quotidianamente è accanto a persone affette da autismo, persone anziane, disabili e bambini. Ed è proprio verso questi settori che la Cooperativa ha volute convogliare i propri investimenti, anche grazie a Fon.Coop – Fondo Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua delle imprese cooperative.

Filo conduttore di tutti gli eventi sono la condivisione con gli Enti, soprattutto ASL e Comune di Spoleto, attraverso i diversi uffici e servizi dedicati a cui la Cooperativa riconosce lo sforzo programmatorio che conferisce valore e qualità a tutti gli interventi formativi che andiamo a descrivere.

Un primo importante evento formativo è in essere in collaborazione con la ASL n. 2 dell’Umbria (Direzione Salute mentale e Servizio Formazione), che ne ha curato insieme alla Cooperativa, la progettazione e la programmazione, soprattutto per la parte relativa all’accreditamento ECM. Il Corso denominato “Gli antropologi su Marte” è destinato a formare Operatori in semi-residenzialità dedicata agli autismi (alto e basso funzionamento) in giovani adulti e oltre a fornire elementi importanti per accrescere competenze e conoscenze, intende dare nuovi spunti di riflessione sul tema dal punto di vista della diagnosi, della (ri)abilitazione e dei modelli di intervento.

Con il Patrocinio del Comune di Spoleto (come la formazione sull’autismo) è in atto un secondo corso dedicato ad Educatori che lavorano nei nidi a titolarità della Cooperativa e nei nidi a titolarità Comunale. Il Corso si tiene all’interno del Centro di documentazione Il guscio della chiocciola di Via martiri della Resistenza ed è articolato su tre moduli dal titolo la programmazione educativa (con la dott.ssa Moira Sannipoli), “la relazione fiduciaria come strumento per il coinvolgimento delle famiglie al Nido” (con la dott.ssa Donella Maggini) e” Il ruolo del nido come mezzo di accoglienza e integrazione famiglie multiculturali” (con la dott.ssa Lorenza Cipriani). Nell’ambito del Corso è previsto un “laboratorio aperto” anche alle famiglie dei bambini frequentanti i nidi e una visita al Centro Internazionale “Loris Malaguzzi” di Reggio Emilia e dell’Atelier denominato Re Mida, dove il “riciclo” di materiali di scarto, prodotti non perfetti e oggetti senza valore rappresentano un mezzo pedagogico per la realizzazione di diverse attività all’interno di nidi e scuole di diverso ordine e grado. La visita è prevista per il 10 novembre p.v.

Ancora in collaborazione con il Servizio Disturbi dello sviluppo della ASL n. 2 di “Spoleto Foligno e Valnerina” è in cantiere un percorso teorico-pratico per gli Operatori coinvolti nei Laboratori abilitativi negli apprendimenti. Il percorso formativo sarà articolato in tre moduli. Il primo modulo introdurrà conoscenze di base sullo sviluppo (dalla seconda infanzia all’adolescenza) e sui percorsi tipici e atipici di apprendimento. Il secondo modulo, alternerà momenti di didattica frontale in cui si descriveranno interventi volti a favorire l’acquisizione e il potenziamento di funzioni-target, e laboratori dove i partecipanti potranno costruire attività e riflettere sulle forme di conduzione. Il terzo modulo, infine, stimolerà la discussione sulle modalità più efficaci per gestire i laboratori e, in particolare, tenendo conto delle differenti fasce di età e delle diverse problematiche, sul ruolo che le strategie discorsive hanno nel sostenere gli apprendimenti. Docenti del Corso saranno Neuropsichiatri infantili, logopedisti e fisioterapisti.

Infini due corsi: uno su “l’Utilizzo corretto di prodotti e materiali per le pulizie nei servizi” e l’altro sulla “domiciliarità a favore di Anziani e disabili”. Il primo offre metodologie corrette sull’uso consapevole dei prodotti professionali per le pulizie soprattutto utilizzati negli asili nido e nelle strutture per anziani e disabili, con particolare riferimento di quelli a bassissimo impatto ambientale (Ecolabel) e con oculatissimo uso di acqua. Il secondo offre importanti input inerenti il delicato lavoro degli Operatori all’interno delle abitazioni con persone non autosufficienti. Il Corso è articolato sui temi dell’etica, sulle tecniche relazionali e sulla capacità di risposta professionalmente adeguata rispetto alla richiesta di “cura” intesa nell’accezione più ampia del termine.

Alcune lezioni del Corso sull’Autismo, come già successo con il Seminario sulla Sindrome di Asperger, con il Dott. Moscone saranno aperte al pubblico interessato. È in programma sempre su questo versante un intervento pubblico del Prof. Luigi Mazzone, neuropsichiatra infantile dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma, che presenterà il suo libro “Un Autistico In Famiglia” (edito da Mondadori). I dettagli dell’evento saranno comunicati già nei prossimi giorni.


DEPLIANT AUTISMO DEFINITIVO

DEPLIANT AUTISMO DEFINITIVO2

Il Responsabile della Formazione della Cooperativa Il Cerchio

Costantino Cacciamani

Gli antropologi su Marte

Continuano gli incontri relativi al corso sull’Autismo

Dopo i primi incontri con qualche data aperta a tutti in cui si è registrata una grande affluenza, prosegue come da programma il corso sull’autismo, simbolicamente chiamato “Gli antropologi su Marte”, che servirà a qualificare operatori “esperti in semi residenzialità dedicata agli autismi (alto e basso funzionamento) nei giovani adulti. Ecco il volantino con tutte le informazioni relative al corso.

Immagine1 Immagine2 Immagine3Immagine4

Corsi dedicati all’autismo e alla prima infanzia

Sabato 3 ottobre alla Sala Pegasus e al Centro di Documentazione – Il guscio della Chiocciola

La Cooperativa Sociale Il Cerchio, con il patrocinio del Comune di Spoleto, nell’ambito del proprio piano annuale di formazione, ha in cantiere due importanti iniziative dedicate agli autismi e alle tematiche per la prima infanzia.

Il corso sull’Autismo, simbolicamente chiamato “Gli antropologi su Marte” in omaggio al famoso neurologo e scrittore Oliver Sacks recentemente scomparso, servirà a qualificare operatori “esperti in semi residenzialità dedicata agli autismi (alto e basso funzionamento) nei giovani adulti.
Il progetto formativo realizzato sotto la regia e il coordinamento tecnico della Direzione del Dipartimento di Salute Mentale e del Servizio Formazione dell’Asl 2 dell’Umbria è un’iniziativa che vede impegnati, oltre gli operatori della Cooperativa Sociale Il Cerchio, anche quelli della Semente di Spello e della Cooperativa ACTL di Terni. Il corso, iniziato sabato 26 settembre presso la Sala Pegasus di Spoleto con la docente Adelaide Colombo sul tema Musicoterapia e autismo, continuerà il 2 e il 3 ottobre alla presenza del dott. Davide Moscone, psicologo di indirizzo comportamentale con formazione specifica sulla sindrome di Asperger e autismo lieve.

L’incontro del 2 ottobre si terrà in forma chiusa per i tecnici del settore, mentre sabato 3 sarà svolto in forma aperta a tutti gli interessati presso la Sala Pegasus di Spoleto dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Il seminario aperto ha il titolo “Da mi piace a ti voglio bene” – sviluppare affettività e sessualità consapevole nelle persone con condizioni dello spettro autistico lieve e sintomi di Asperger.
Altri docenti che interverranno al corso sono: il Dottor Sergio Vitali, neuropsichiatra infantile, il Professor Sergio Melogno, psicologo e docente presso l’Università Pontificia Salesiana e l’Università La Sapienza di Roma, la dottoressa Letizia Nunziata neuropsichiatra infantile presso il Policlinico Umberto I° di Roma, il dottor Simone Donnari arteterapeuta e docente dell’Istituto Gaetano Benedetti di Perugia, la dottoressa Teresa La Ferla psichiatra presso l’Asl 2 dell’Umbria, oltre che Emanuele Guzzetti in rappresentanza della Semente di Spello e dell’Associazione ANGSA Umbria.

A partire da sabato 3 ottobre (dalle ore 9.00 alle ore 13.00), presso la sede del Centro di Documentazione – Il guscio della Chiocciola di Via Martiri della Resistenza, avrà invece inizio un corso dal titolo”Ruolo e funzioni degli Operatori nelle strutture per l’infanzia”.
Il corso, che ha avuto un finanziamento da parte del Fondo Paritetico Interprofessionale FONCOOP, è stato realizzato in collaborazione con la Direzione istruzione Coesione Sociale salute e Sport, in particolare con il coordinamento pedagogico di rete territoriale.
Questa collaborazione ha portato ad una programmazione condivisa che svilupperà un sistema virtuoso con la partecipazione degli educatori dei nidi, sia pubblici che privati, sui temi della programmazione educativa (con la dott.ssa Moira Sannipoli), sulla relazione fiduciaria come strumento per il coinvolgimento delle famiglie al Nido (con la dott.ssa Donella Maggini) e sul ruolo del nido come mezzo di accoglienza e integrazione famiglie multiculturali (con la dott.ssa Lorenza Cipriani). A conclusione di questo ultimo modulo verrà realizzato un laboratorio aperto anche alle famiglie. Tale attività è finalizzata al progressivo innalzamento dei livelli qualitativi dell’intero sistema dei servizi per la prima infanzia.

In entrambe le formazioni il Comune di Spoleto ha dato il proprio patrocinio quale soggetto istituzionale deputato alla promozione e alla valorizzazione delle attività educative, culturali e sociali del nostro territorio. Per maggiori informazioni contattare il numero 0743/221300 e chiedere di Costantino Cacciamani o Marta Finali (Corso Autismo), Emanuela Fortunati (Corso Prima Infanzia).

autismo3

Costantino Cacciamani

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: