Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘favola’

Il Coccodrillo ed il Ragazzo

Dalla Guinea una favola raccontata da rifugiati e richiedenti asilo all’interno Progetto SPRAR

I ragazzi rifugiati e richiedenti Asilo hanno scritto una raccolta di favole, originarie dei loro paesi di appartenenza, presentata al Paese delle Fiabe di Castel Ritaldi. Leggiamo insieme i racconti proposti, ognuno con uno spunto di riflessione. Iniziamo da una favola originaria della Guinea, intitolata “Il Coccodrillo ed il Ragazzo“, che vuole sottolineare l’importanza delle promesse ed il senso di giustizia. Buona Lettura!

C’era una volta un ragazzo. Suo padre gli aveva chiesto di andare a raccogliere delle erbe nella foresta. Il giovane però passò tutta la notte a divertirsi e tornò a casa tardi. Suo padre si arrabbiò moltissimo e lo mandò subito nella foresta a raccogliere le erbe senza lasciarlo riposare. Nella foresta il ragazzo incontrò un coccodrillo che gli chiese: “Cosa stai cercando qui ragazzo?”

E lui rispose: “Sono venuto qua per raccogliere delle erbe e tu perché sei venuto fin qui?” Il coccodrillo confessò: “Volevo andare al mare, ma non so dove si trova…” “Ma il mare non è qui!” – disse il ragazzo. Allora il coccodrillo chiese: “Puoi accompagnarmi tu al mare?” Ma il ragazzo declinò l’invito: “Io non posso perché sto lavorando!” “Se mi accompagni ti farò il dono della conoscenza!” – incalzò il coccodrillo. il ragazzo non si fece pregare oltre e disse: “A questa condizione, sì, ti accompagno!

Una volta arrivati al mare, il ragazzo reclamò il suo dono, ma il coccodrillo lo invitò prima ad entrare in acqua, il ragazzo lo fece e si fermò quando l’acqua gli arrivava alle ginocchia. Il ragazzo spazientito disse: “Ora donami la conoscenza, voglio andarmene!” il coccodrillo però rispose: “Aspetta ragazzo, camminiamo un altro po’, non posso darti il tuo dono qua”. I due proseguirono fino a quando l’acqua arrivò al collo del ragazzo che protestò: “Basta, non posso andare oltre, dammi la conoscenza!” Il coccodrillo aveva ben previsto il suo colpo: “Ora sei a casa mia! non scapperai! invece di donarti la conoscenza, ti mangerò!” Il ragazzo provò a far ragionare il coccodrillo: “Non erano questi gli accordi, se non vuoi darmi la conoscenza, lasciami andare. Perché non mantieni la tua promessa?

Mentre i due stavano discutendo passò di lì un coniglio che domandò loro: “Di cosa chiacchierate voi laggiù in acqua?” il ragazzo iniziò a raccontare al coniglio come fosse stato ingannato dal coccodrillo con la sua falsa promessa.

Il coniglio però lo interruppe e disse: “Non riesco a sentirvi, potreste avvicinarvi?” E così facendo il coccodrillo e il ragazzo uscirono dall’acqua e il giovane raccontò: “Il coccodrillo mi ha chiesto di portarlo al mare e ha promesso di donarmi la conoscenza! Adesso però dice di volermi mangiare, mi ha ingannato!” “È solo perché ho fame!” – ribatté il coccodrillo.

Coccodrillo, hai fatto una promessa e l’hai tradita!” – tuonò il coniglio – “Hai mentito, la tua è una cattiva azione! Quindi ecco la mia ultima parola… tu coccodrillo torna in acqua e tu ragazzo ritorna a casa tua sulla terra. Questa è la mia giustizia, la vera giustizia!

0_13ba43_b1d41b99_XL.png

Tratto dal libro Fiabe in Cammino

Annunci

Viva i libri

Festeggiamo la giornata mondiale del libro a MilleCose

Oggi, 23 aprile, è la giornata mondiale del libro, un evento patrocinato dall’Unesco per promuovere la lettura e la pubblicazione dei libri. L’obiettivo di questa giornata è incoraggiare a scoprire il piacere della lettura e valorizzare il contributo che gli autori forniscono al progresso sociale e culturale dell’umanità.

Potevamo noi di Leggolandia rimanere indifferenti? Oggi abbiamo deciso di “sbizzarrirci” con la lettura libera dei libri e delle favole più avvincenti del mondo! I ragazzi hanno scelto i libri da leggere e ci siamo completamente immersi in mondi a volte fantastici, altri piuttosto realistici ma comunque tutti avventurosi.

Leggere ci piace tantissimo e, facendolo tutti insieme, ci permette di vivere delle avventure fantastiche insieme ai nostri amici, compagni di ogni giorno. Inoltre possiamo sviluppare la nostra conoscenza e la nostra fantasia.

Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria! Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è una immortalità all’indietro

(Umberto Eco)

54f01009-66e1-438e-affe-5fe6b5d8fd84

C’era una volta

Le favole ci aiutano a superare le nostre paure

La partecipazione di sabato scorso alla lettura di una fiaba da parte della nostra amica Isabella Caporaletti al Laboratorio MilleCose, ci ha portato magicamente indietro nel tempo, alle serate trascorse con i nostri figli, alla lettura, all’invenzione dei racconti, storie che iniziano quasi sempre con “C’era una volta…” e terminavano sempre con “…e vissero felici e contenti”.

Il nostro pensiero è che sia la favole che le fiabe possono essere utili a grandi e piccoli. I messaggi che nascono perlopiù positivi e semplici, hanno un grande effetto ed invitano alla riflessione ed alla discussione.

L’operatrice Stefania insieme ad alcuni ragazzi del laboratorio ha letto storie di orsetti, cagnolini, tartarughe ed altri animaletti, storie brevi di facile contenuto e divertenti, tutte intrise di un profondo significato e di insegnamenti che aiutano a chiarire argomenti altrimenti difficili. Le paure o problemi che abbiamo da bambini o da adulti, tramite la semplice lettura o l’analisi di una storia, diventano facilmente superabili.

Il messaggio e la speranza nostra è che la magia delle favole continui nel tempo…

lettura

Dal Giornalino “Non Solo Fra di Noi n.655”

Un Piano da Favola

In scena uno spettacolo per bambini

Si accendono le luci al Cinema Sala Frau e le proiezioni cinematografiche lasciano spazio ad un vero ed entusiasmante spettacolo per bambini.

Note di piano a quattro mani, racconti intrecciati alla musica ed una favola entusiasmante. E’ questa la ricetta scelta dallo spettacolo Un Piano da Fiaba, che promette di allietare i bambini ma anche i più grandi.

E’ la storia di tre sorelle, in cui le due maggiori (una di cielo ed una di terra) guidano la piccola alla ricerca della Luna. Al pianoforte si alternano le parole, la danza e tanti costumi colorati, in un’occasione di incanto ed ascolto.

Lo spettacolo è a cura del duo pianistico IRENE BOSCHI E DANIELA SCALETTI, con la partecipazione dell’attrice SILVIA IMPERI
Qui un piccolo estratto https://www.youtube.com/watch?v=6aPNDiSJHik
Ecco il link dell’evento https://www.facebook.com/events/1724957040898064/
Vi aspettiamo numerosi domenica 15 aprile alle ore 10.30, al Cinema Sala Frau

Questa settimana al Cinema

La programmazione dal 13 al 17 aprile

HOSTILES di Scott Cooper

Orario delle proiezioni:

  • Venerdì 13 – 17:30
  • Sabato 14 – 17:00 / 21:30
  • Domenica 15 – 17:00 / 21:30
  • Lunedì 16 – 17:00 / 21:00
  • Martedì 17 – 17:00 / 21:00

PERTINI – IL COMBATTENTE di Graziano Diana e Giancarlo De Cataldo

Orario delle proiezioni:

  • Venerdì 13 – 21:30
  • Sabato 14 – 19:30
  • Domenica 15 – 19:30

UN PIANO DA FAVOLA – Spettacolo per bambini

Orario dello spettacolo:

  • Domenica 15 – 10:30

Vieni a trovarci a Spoleto, in Vicolo San Filippo e mettiti comodo in poltrona, al resto pensiamo noi!

Cinema.jpg

Giochiamo ancora

La principessa Sonia ed il Regno di Millecorone

Stamattina vogliamo fare un gioco:ognuno di noi proverà ad immedesimarsi in un re o una regina. Faremo così un esercizio che allenerà la nostra fantasia.

Sonia: Questa mattina un cocchiere della Croce Verde, accompagnato dal suo aiutante, alle 8.30 è arrivato sotto il mio castello, in località Passo Parenzi. Aiutata dalla mia dama di compagnia ho indossato il mio vestito di broccato e seta di colore rosso, la mia corona d’oro tempestata di diamanti e le mie scarpette di cristallo. Così, accompagnata dai miei valletti, sono scesa dalle 265 scale del mio castello. Dopo circa mezz’ora sono finalmente entrata nella carrozza della Croce Verde che è subito ripartita, destinazione le terme di Millecorone. Qui mi aspettano ogni mattina una serie di brave massaggiatrici che si prendono cura della mia persona con massaggi, sostanze rigeneranti e oli profumati. Poi passo regolarmente nelle decoratissime ed immense stanze di Pirola, dove si trova un’immensa piscina di acqua sulfurea, dove mi immergo fino all’ora di pranzo. A proposito di pranzo, nei locali di Millecorone le mie cuoche personali mi servono un ricco buffet a base di ostriche, caviale e aragoste, tutte rigorosamente pescate ogni mattina.

Che bella la mattinata trascorsa a Millecorone!

castello.jpg

Dal Giornalino “Non Solo Fra di Noi” n.651

Paese delle Fiabe

Anche la Cooperativa Il Cerchio alla festa di Castel Ritaldi

Favole, giochi e tanto divertimento. Come ogni anno a Settembre si è svolta l’iniziativa “Il paese delle Fiabe” promossa dal Comune di Castel Ritaldi, in cui i più piccoli (ma anche molti “grandi”) hanno potuto riscoprire la bellezza delle fiabe e dei racconti, in alcune giornate dedicate alle storie che ci hanno accompagnato fin dall’infanzia. Anche la Cooperativa Il Cerchio ha partecipato con grande soddisfazione all’iniziativa, con i “Laboratori da fiaba” ispirati alla favola dei “Tre Porcellini”. I laboratori hanno coinvolto sia i bambini/e che i ragazzi/e con attività guidate e strutturate, come la costruzione dei personaggi e delle casette con materiali di riciclo e la realizzazione di maschere ispirate ai personaggi della fiaba. E’ stato inoltre allestito uno spazio dedicato al truccabimbi e ai palloncini modellabili dove fate, supereroi, animali e principesse si sono alternati in un arcobaleno di colori e forme.

Michela Petriola

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: