Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘fattoria sociale’

Progetto autonomia.. in cucina!

In collaborazione con l’Istituto Alberghiero

Christian ha da sempre la passione per la cucina. Adora cucinare e soprattutto infilarsi il lungo cappello da chef, da cui non si separa mai quando si trova davanti ai fornelli.

Inizialmente ha dovuto imparare i fondamenti della cucina, e piano piano ha imparato a preparare dei buonissimi piatti, la scelta dei prodotti necessari e la loro lavorazione.

Come è stato possibile? Grazie alla sua passione e dedizione, e con un pizzico di aiuto dalla Cooperativa Il Cerchio insieme all’Istituto Alberghiero di Spoleto, che tramite il Professor Luca Bibi hanno lavorato e lavorano per far acquisire a Christian autonomie sempre maggiori!

Buon lavoro Christian, continua così!

Ci stamo “fagiolizzando”!

Selezionati i fagioli per i cesti natalizi

Preparare i pacchi di Natale può essere un lavoro gravoso e spesso molto noioso. Si tratta infatti di scegliere alcuni prodotti alimentari e confezionarli, andando a comporre un cesto natalizio.

La Fattoria Sociale fornisce gran parte di questi prodotti, con prodotti a Km 0 le sue coltivazioni biologiche.

I ragazzi diversamente abili hanno la capacità di trasformare qualcosa di noiose in qualcosa di estremamente divertente. Così, armati di pazienza e tanta volontà si sono messi all’opera per iniziare fin da ora a curare la selezioni dei prodotti da utilizzare.

In queste foto potete vederli all’opera mentre curano e selezionano i fagioli, uno per uno, per una qualità sempre maggiore dei pacchi natalizi. E per rendere più divertente la cosa… si sono “fagiolizzati” anche loro!

Torta di zucca

Usiamo le zucche di Halloween per fare un bel dolce

Ieri è stato Halloween e le zucche l’hanno fatta da padrone. Ma oggi, di tutte queste zucche cosa ne facciamo? Perchè non utilizzarle per fare un bel dolce?

Violetta, la mamma di Michele che da anni ci tiene compagnia nel Centro Diurno Articolo Uno, ci manda questa gustosa ricetta (che ovviamente abbiamo già sperimentato e… gustato!)

Tagliare a cubetti 600 gr. di polpa di zucca, farla cuocere in una padella con poco olio. Quando ‘ morbida lasciarla raffreddare e impastarla con 2 uova, due cucchiai di zucchero a velo o di canna, 4 cucchiai di farina (meglio se di tipo 2), 15 ml di panna fresca o latte, cannella e noce moscata.

Potete aggiungere miele a piacere. Frullare il tutto e versare il composto abbastanza liquido in uno stampo imburrato da 24 cm. Mettere in forno preriscaldato a 180° per 30/40 minuti.

Il nostro Michele ha preso la ricetta e si è messo subito all’opera. Ed ora… non resta che gustarla!

In Fattoria si lavora… con gli animali!

Sviluppo motorio e sensoriale con l’aiuto dei due asinelli

Con l’obiettivo di stimolare e sviluppare le capacità sensoriali e motorie dei ragazzi, abbiamo a lavorare insieme a Lola e Walter, i due asinelli della FATTORIA SOCIALE.

Caterina e Valerio, i due ragazzi prescelti, sotto la guida dell’operatrice, hanno potuto sperimentare una nuova attività a contatto con gli animali.

Grande impegno ed emozione per i ragazzi, che hanno mostrato fin da subito una grande passione. Insieme a loro ha partecipato anche un’ospite della struttura di Terraja, segno evidente che per questo tipo di attività… non c’è età!!!

La Fattoria Sociale sbarca a Fa la cosa giusta

All’evento di Bastia Umbra illustrate le attività della Cooperativa di Protte

Vero significato dell’Agricoltura Sociale, multifunzionalità ed inclusione sociale. Questi i temi trattati la scorsa settimana a Fa la cosa giusta, evento annuale che si tiene a Bastia Umbra riguardante lo sviluppo sostenibile. All’evento c’eravamo anche noi, con la Presidente della Fattoria Sociale Sofia Vitale che ha illustrato la realtà di Protte e le attività che vengono svolte nello spazio a disposizione.

Biologico e inclusione sociale sono due asset fondamentali sui quali è fondata la piccola cooperativa agricola e sociale che è arrivata al suo quinto anno di attività e che tramite le attività proposte, oltre alla produzione di prodotti agroalimentari, costituisce una realtà riabilitativa per molti ragazzi diversamente abili del territorio. I ragazzi possono infatti sperimentare attività relative alla cura dell’altro ed allo sviluppo di capacità manuali e sensoriali, con la coltivazione di e trasformazione alcuni prodotti e con gli animali presenti nella fattoria, i quali divengono anche i protagonisti dell’attività di pet therapy.

Nonostante le difficoltà che si vanno incontro ogni giorno” – conclude il suo discorso la Presidente, “siamo sicuri che con la solidarietà di tutti si possa riuscire, nel nostro piccolo, a creare un punto di partenza che inaugura un atteggiamento nuovo volto a raggiungere una progressiva integrazione nella società delle categorie socialmente penalizzate. Non la diversità che insegue la cosiddetta normalità, ma quest’ultima che scopre la ricchezza di valori del diverso nella sua quotidianità“.

Due nuovi amici per i nostri ragazzi

Lola e Walter sono arrivati in Fattoria

Due dolci asinelli hanno varcato i cancelli della Fattoria Sociale, promettendo tanta compagnia e socializzazione con tutti i “coinquilini”. Lola e Walter, una coppia di asinelli molto affiatata, sono i nuovi arrivati alla Fattoria Sociale di Protte, che li ha accolti a braccia aperte.

Il “piccolo” Walter ha solo 1 anno ma sta crescendo in fretta. Lola invece ha 2 ani ed è già inserita tra le grandi. Il loro arrivo è stato seguito con stupore dai nostri ragazzi che, dopo un primo momento di diffidenza, si sono avvicinati ai due nuovi ospiti accogliendoli con il loro calore ed affetto.

Siamo sicuri che sarà l’inizio di una grande amicizia!

 

 

Una cena “All… Inclusion!”

Grande successo per “Un orto a cena”

Finger Food e prodotti a Chilometro 0 coltivati nell’orto della Fattoria Sociale. Questi gli elementi vincenti dell’evento “Un orto a cena”, che ha riscosso un grande successo con tanti sorrisi e soddisfazione da parte di tutti i partecipanti. I piatti, sapientemente preparati dalle nostre cuoche, erano composti esclusivamente da prodotti provenienti dall’orto della Fattoria Sociale, quindi a chilometro 0 e per la maggior parte biologico.

Camerieri d’eccezione i nostri ragazzi che, oramai con grande maestria hanno servito tutti i commensali, seguendoli e assistendoli durante la cena.

Il ricavato andrà a sostegno della raccolta fondi del CerchioOnlus, a favore del servizio Le Ville per il Dopo di Noi di Spoleto.

Ringraziamo tutti i partecipanti all’evento e i nostri ragazzi, senza i quali non sarebbe stata possibile questa bellissima serata.

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: