Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘diurno’

Tutti in acqua

Le ragazze de “L’Isola che c’è” proseguono la terapia riabilitativa in acqua

Il Centro Diurno L’Isola che c’è è un Servizio a carattere socio-riabilitativo ed educativo con percorsi riabilitativi rivolti a ragazzi disabili. Nell’ambito della riabilitazione i ragazzi svolgono diverse attività rivolte allo sviluppo cognitivo e motorio per incrementare le proprie capacità. Una di queste è la terapia in acqua, svolta presso la piscina di Trevi.

Ogni mercoledì Mara, Ismia e Rita, immerse in una piscina riscaldata, superano un po’ alla volta la paura dell’acqua, prendono coscienza di cosa può fare il nostro corpo immerso, socializzano con nuovi amici, si affidano all’istruttore ed agli operatori rafforzandone il già stretto legame.

Dopo gli esercizi si rilassano con l’idromassaggio, perché come diceva un vecchio detto, prima viene il dovere, poi però viene il piacere.

Giulia Cacciamani

Annunci

Progetto di Pet Therapy

Una nuova attività per i nostri ragazzi

I ragazzi de L’Isola che c’è hanno da poco iniziato una nuova attività: la Pet Therapy con degli amici a quattro zampe. È stato un esperimento che da subito ha riscosso molto successo tra i ragazzi, che hanno dimostrato un grande interesse per questa attività.

Abbiamo iniziato con il racconto, attraverso dei video sulla storia del cane, per poi passare ai vari mezzi di comunicazione ed all’inserimento di questo animale nella società odierna.

Dopo la teoria… siamo passati alla pratica! Abbiamo iniziato l’attività in compagnia di due piccoli amici, che hanno coinvolto i ragazzi nell’accudimento e in un primo approccio con i comandi base. Superata qualche piccola difficoltà iniziale, siamo riusciti a stabilire un legame con i cagnolini, che si sono subito affezionati ai nostri ragazzi. Allora abbiamo deciso di alzare l’asticella, con l’utilizzo di giochi di attività mentale e un piccolo accenno di agility, con l’ausilio del tubo.

I ragazzi hanno risposto egregiamente all’attività ed hanno dimostrato un grande entusiasmo. Alcuni di loro hanno già avuto a che fare con un animale domestico, mentre per altri è stata la prima volta ma in ogni caso hanno dimostrato una buona dimestichezza nello svolgimento dell’attività.

Questo tipo di attività aiuta i nostri ragazzi nell’aspetto riabilitativo e, non meno importante, nello sviluppo cognitivo e delle relazioni.

Daniela Ciotti

 

Danza sinonimo di libertà

Oggi è la giornata mondiale della danza

E’ da alcuni anni che presso i nostri servizi del settore handicap si svolge l’attività di danzaterapia, guidata dal tecnico Alessandra.

E’ un’arte che utilizza il corpo e il movimento come mezzo di comunicazione, è valida come strumento di riabilitazione che utilizza l’espressività corporea per regolare emozioni ed il movimento proprio corpo.

Attraverso la stoffa, la carta velina, l’elastico, il nastro colorato ed il palloncino abbiamo sperimentato la creatività del singolo, ma anche del gruppo di lavoro.

L’attività inizia con il saluto, una carezza, che unisce ognuno di noi al gruppo. Quel contatto ci fa sentire liberi da qualsiasi schema, si crea un’atmosfera carica di energia positiva capace di far superare una situazione o uno stato d’animo. Accompagnati sempre da un’atmosfera musicale magica e melodica, troviamo sicurezza in noi stessi e ci scrolliamo di dosso ogni pregiudizio. La danza ci fa sentire liberi.

41

Claudia Paolangeli e Morena Carlini

Una grande opera d’arte

Al centro MilleCose festeggiamo la giornata mondiale del disegno

Oggi 27 aprile è la giornata mondiale del disegno (conosciuta anche come “Giorno del disegnatore” o “Giorno del disegnatore grafico”),  nata da un’iniziativa del Consiglio internazionale delle associazioni di disegno grafico e della Organizzazione delle Nazioni Unite.

L’arte del disegno è la forma comunicativa più antica, nata ancor prima della scrittura. Per i nostri ragazzi il disegno artistico rappresenta una modalità di espressione semplice, veloce ed efficace. Ed oggi abbiamo voluto festeggiare questa giornata con un grandissimo disegno!

Abbiamo messo sul tavolo un grande cartellone verse, abbiamo preso un sacco di pennarelli e… abbiamo dato grande spazio alla nostra fantasia!

Il risultato… è un’opera d’arte!

Asilo Nido Città Domani

Una struttura per la prima infanzia a Spoleto

L’Asilo nido e la Classe Primavera CITTÀ DOMANI di Spoleto, vogliono offrire un luogo formativo e ricreativo per bambini dai 3 mesi ai 3 anni oltre che di sostegno alle famiglie, soprattutto attraverso attività pedagogicamente finalizzate alla crescita e al benessere dei bambini in un contesto che promuova lo sviluppo affettivo, cognitivo e relazionale. Offrono uno spazio e un tempo a misura dei bisogni dei bambini in sintonia con le esigenze della famiglia. Ogni intervento didattico sarà prevalentemente quello facilitare l’apprendimento e garantire attività didattiche.

La Classe Primavera, in più, garantisce un passaggio armonico alle diverse scuole dell’infanzia. Nello stesso stabile insiste un ulteriore servizio denominato Spazio Gioco, ovvero un luogo ricreativo ai bambini di età compresa tra i 12 mesi e i 5 anni.

In definitiva, tutti i servizi concorrono, con le famiglie, alla crescita e formazione dei bambini, in armonia con i principi della garanzia del diritto all’educazione e del rispetto delle identità culturali e religiose (L.R. 30/2005).

Gli obiettivi dei servizi di Città Domani sono riferiti al raggiungimento di competenze specifiche nei diversi campi di esperienza tenendo conto dello sviluppo psicofisico del bambino e i suoi bisogni cognitivi, creativi e socio-affettivi. Gli obiettivi che si intende perseguire mediante la realizzazione del Progetto sono:

  • la conoscenza dell’ambiente
  • il consolidamento di relazioni significative ed affettive spostando l’interesse dai soli genitori ad altri
  • lo sviluppo delle capacità percettive
  • lo svolgersi delle routines come punto di riferimento della scansione temporale per favorire l’autonomia
  • la capacità di comunicare e di riconoscere le proprie abilità e competenze
  • la realizzazione di un contesto educativo nel quale l’insegnamento-apprendimento si basi non tanto sulla trasmissione del sapere (dall’educatore al bambino), quanto sulla costruzione sociale dei significati e dei saperi con l’ambiente ed il contesto.

Il Servizio è dotato di cucina interna autorizzata, garanzia di preparazioni dei pasti di qualità e diversificati a seconda delle esigenze. Ulteriori specifiche sono inserite all’interno del progetto educativo del servizio.

asilo nido Città Domani.pub1asilo nido Città Domani.pub2

Viva i libri

Festeggiamo la giornata mondiale del libro a MilleCose

Oggi, 23 aprile, è la giornata mondiale del libro, un evento patrocinato dall’Unesco per promuovere la lettura e la pubblicazione dei libri. L’obiettivo di questa giornata è incoraggiare a scoprire il piacere della lettura e valorizzare il contributo che gli autori forniscono al progresso sociale e culturale dell’umanità.

Potevamo noi di Leggolandia rimanere indifferenti? Oggi abbiamo deciso di “sbizzarrirci” con la lettura libera dei libri e delle favole più avvincenti del mondo! I ragazzi hanno scelto i libri da leggere e ci siamo completamente immersi in mondi a volte fantastici, altri piuttosto realistici ma comunque tutti avventurosi.

Leggere ci piace tantissimo e, facendolo tutti insieme, ci permette di vivere delle avventure fantastiche insieme ai nostri amici, compagni di ogni giorno. Inoltre possiamo sviluppare la nostra conoscenza e la nostra fantasia.

Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria! Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è una immortalità all’indietro

(Umberto Eco)

54f01009-66e1-438e-affe-5fe6b5d8fd84

C’era una volta

Le favole ci aiutano a superare le nostre paure

La partecipazione di sabato scorso alla lettura di una fiaba da parte della nostra amica Isabella Caporaletti al Laboratorio MilleCose, ci ha portato magicamente indietro nel tempo, alle serate trascorse con i nostri figli, alla lettura, all’invenzione dei racconti, storie che iniziano quasi sempre con “C’era una volta…” e terminavano sempre con “…e vissero felici e contenti”.

Il nostro pensiero è che sia la favole che le fiabe possono essere utili a grandi e piccoli. I messaggi che nascono perlopiù positivi e semplici, hanno un grande effetto ed invitano alla riflessione ed alla discussione.

L’operatrice Stefania insieme ad alcuni ragazzi del laboratorio ha letto storie di orsetti, cagnolini, tartarughe ed altri animaletti, storie brevi di facile contenuto e divertenti, tutte intrise di un profondo significato e di insegnamenti che aiutano a chiarire argomenti altrimenti difficili. Le paure o problemi che abbiamo da bambini o da adulti, tramite la semplice lettura o l’analisi di una storia, diventano facilmente superabili.

Il messaggio e la speranza nostra è che la magia delle favole continui nel tempo…

lettura

Dal Giornalino “Non Solo Fra di Noi n.655”

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: