Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘disabilità’

La Festa alla Stella

Il racconto della Giornata del Malato, a cura di Leggolandia

Come tradizione anche quest’anno, Domenica 10 febbraio, abbiamo festeggiato la Madonna di Lourdes al Santuario della Madonna della Stella. La Chiesa, gremita in ogni ordine e posto, era stata addobbata per l’occasione e la Santa Messa è stata officiata dal nostro Vescovo Renato.

Noi ragazzi dei centri diurni della Cooperativa Il Cerchio, abbiamo partecipato in massa, c’era con noi anche la nostra Presidente Serenella. Come ogni anno, dopo la tradizionale messa, c’è stato un ricco rinfresco e un simpatico spettacolo offerto da noi ragazzi, che seguiamo costantemente le lezioni di musica e canto. Sandro ha suonato magistralmente la batteria e, talmente preso dal ritmo, ha perfino spezzato sul finale una delle due bacchette. Irene era alla pianola, Caterina alla chitarra, Claudia e Vanessa si univano con la loro dolcissima voce alle belle melodie. Tutti noi insieme al nostro maestro Roberto e al nostro operatore Emanuele, abbiamo fatto un bell’accompagnamento con varie piccole percussioni.

Tutti gli ospiti presenti si sono divertiti tantissimo!!!

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutte le Associazioni di Volontariato del nostro territorio, che hanno permesso la realizzazione di questa bella festa del malato!

Grazie a tutti e al prossimo anno!!!

Il gruppo di Leggolandia

Annunci

Si torna in palestra

Ripresa l’attività dopo la pausa natalizia

Dopo le feste natalizie ho ripreso l’attività in palestra, presso l’Unique a Madonna di Lugo. Io, Marina, Sabina e Diana siamo partiti verso le 11 con il pulmino della Cooperativa accompagnati da Filippo, il nostro operatore.

Questo prima giornata di esercizi abbiamo ritrovato il nostro istruttore Leonardo, che ci ha fatto riscaldare camminando negli spazi della palestra e successivamente abbiamo alternato la camminata a degli esercizi con le gambe e le braccia. Successivamente ci siamo messi in cerchio ed abbiamo fatto nuovi esercizi, inclusi quelli di respirazione.

Poco prima della fine della lezione Leonardo ci ha fatto fare dei lanci con la palla, in cui abbiamo dovuto passarla al compagno contando il numero de passaggi e dichiarando il nome del ricevitore.

Volevo dire le mie impressioni sulla ginnastica, sono molto contento di riprendere l’attività con i miei compagni e riabbracciare i miei istruttori.

Luca S. – Dal Giornalino NON SOLO FRA DI NOI n. 695

Per non dimenticare

Noi di Leggolandia abbiamo letto il Diario di Anna Frank

Oggi è la giornata della memoria, della commemorazione dei tanti ebrei morti durante la Seconda Guerra Mondiale per mano dei nazisti. In una parola Shoah. In questo periodo, per prepararci a questa giornata, abbiamo preso in mano e letto tutti insieme il “Diario di Anna Frank”.

Tutti ne abbiamo sentito parlare almeno una volta, ma guardarlo e sfogliarlo, leggere le lettere che Anna scriveva alla sua amica immaginaria è pura emozione…

Anna scrive in modo leggero e racconta tanti piccoli fatti che possono accadere ad una giovane adolescente come lei. Braccata in quanto ebrea, anna è chiusa insieme alla sua famiglia nel nascondiglio ricavato in un appartamento di alcuni amici, nel centro di Amsterdam in Olanda.

Annota nel diario pensieri e riflessioni, la paura della guerra, il conflitto con i genitori, i suoi amori adolescenziali, il desiderio di diventare una scrittrice. La normalità dei suoi pensieri di ragazza cozza terribilmente con le paure di ciò che sta succedendo fuori da quelle due piccole stanze. Quelle parole ci fanno riflettere su quello che è stato uno dei capitoli più bui della nostra storia. Leggere queste pagine, renderà più viva la nostra memoria.

Noi abbiamo voluto ricordare così la Shoah leggendo di Anna, rimasta da allora il simbolo di questo immane sacrificio. Il giorno della memoria non è affare esclusivo degli ebrei e di chi ha voluto il loro martirio, ma è qualcosa che ci riguarda tutti perché+è, come ci ricorda il grande scrittore italiano di origine ebrea Primo Levi, quello che è accaduto potrebbe accadere dui nuovo ed è questo che dobbiamo assolutamente evitare. Conoscere per ricordare… affinché non accada mai più.

Il Gruppo di Leggolandia – Dal Giornalino NON SOLO FRA DI NOI n.695

Gli infiltrati

Noi di Leggolandia abbiamo fatto irruzione nella sala di musica

Sistemati come al solito nelle retrovie, questa volta della grande aula di musica, noi infiltrati rimaniamo incantati ad ascoltare i nostri amici che sono componenti di una vera e propria orchestra, ognuno con il proprio strumento: c’è chi suona la pianola, il tamburo, i piatti e vari tipi di percussioni che compongono uno strepitoso accompagnamento.

Stanno costruendo tutti insieme la base per una canzone scelta da loro, aiutati dal maestro Roberto, che è davvero un portento. Li sta aiutando, un po’ alla volta, a suonare una bella melodia e a cantare una bella canzone. Facile a dirsi, più difficile a farsi.

Vi assicuro che come al solito i nostri ragazzi stanno facendo un lavoro complesso e tirano fuori un ritmo che… piedi, piedi, mani, stop!

Leggolandia – Dal Giornalino NON SOLO FRA DI NOI n.693

Vien di notte e…

Cosa vi viene in mente pensando alla Befana?

La redazione di Non Solo Fra di Noi ha dedicato l’ultimo numero all’Epifania, ed hanno elaborato dei piccoli pensieri per la dolce signora che porta dolci ai bimbi buoni e carbone a quelli cattivi.

… la Befana mi porta la calza della nonna piena di dolci

Michele

… la Befana non mi porta niente perchè non sono una bambina piccola

Verdiana

… la Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte, viva viva la Befana con il cappello alla romana

Michela

… la Befana mi piace perchè è una vecchietta buona che mi porta una calza piena di dolci

Demis

E tu? Cosa ti viene in mente pensando alla Befana?

Dal Giornalino NON SOLO FRA DI NOI n.692

Un movimento Unique

Tanti nuovi esercizi per i nostri ragazzi

Anche quest’anno abbiamo aperto la nostra stagione sportiva con il sospirato ritorno alla Palestra Unique, dove abbiamo ritrovato il nostro bravissimo istruttore Leonardo, che ci ha accolto con affetto. Questo primo corso è frequentato da me (Rita), Daila, Francesco e Francesca insieme a Fabrizio ed Alessandro.

Di solito Leonardo posiziona gli step dove siamo seduti, davanti allo specchio, in modo da poter controllare ogni movimento: braccia alte, spalle dritte, allungamenti, flessioni, torsioni, piedi fuori e dentro il cerchio, su e giù con i piccoli pesi, palla al petto, palla in alto, braccia aperte, braccia chiuse… Questo allenamento costante ci mantiene forti e tonici, ma non solo. E’ una divertente occasione per misurarci con le nostre capacità, in un ambiente frequentato da tante persone che ci salutano e ci vogliono bene.

C’è chi nuota nella piscina, le donne in dolce attesa che fanno nell’acqua degli esercizi specifici, chi pedala sulle biciclette che stanno sempre ferme, chi fa esercizi a terra sui tappeti e chi invece li fa in equilibrio su grossi palloni, chi prende a pugni un totem… insomma ce n’è per tutti i gusti! Noi siamo felici per quello che facciamo, tutti insieme in amicizia, aiutati dai nostri operatori e dal nostro insegnante.

Evviva il movimento, evviva la palestra Unique e soprattutto i nostri eccellenti sponsor: il Comune di Spoleto e le gentilissime signore dei Lions Club! E’ grazie a loro che oggi possiamo frequentare il nostro corso di palestra all’Unique!

Rita – Dal Giornalino “Non Solo Fra di Noi” n.686

Halloween secondo… Luca

Una festa spettrale ad Articolo Uno

Si tratta di una festa che prende sempre più piede anche in Italia, con sommo smacco di quanti non ne vorrebbero nemmeno sentir parlare perchè importata dagli USA,

Ai tempi infatti era credenza comune, che nella notte di fine estate, le barriere tra il mondo dei vivi e quello degli spiriti si avvicinassero talmente tanto da permettere a questi di tornare sulla Terra.

Noi ragazzi di Articolo Uno abbiamo elaborato una zucca, è venuta molto grande e bella: ci abbiamo messo gli occhi, il naso e la bocca. Come tocco finale abbiamo messo dentro una bella candela per dare un’aria più… spettrale!

Con dei lenzuoli invece abbiamo fatto due fantasmi che facevano da cornice alla zucca ed alla festa. E’ venuto fuori un luogo… spettrale!!!

Luca S. – Dal giornalino Non Solo Fra di Noi n.683

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: