Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘disabili’

La Festa alla Stella

Il racconto della Giornata del Malato, a cura di Leggolandia

Come tradizione anche quest’anno, Domenica 10 febbraio, abbiamo festeggiato la Madonna di Lourdes al Santuario della Madonna della Stella. La Chiesa, gremita in ogni ordine e posto, era stata addobbata per l’occasione e la Santa Messa è stata officiata dal nostro Vescovo Renato.

Noi ragazzi dei centri diurni della Cooperativa Il Cerchio, abbiamo partecipato in massa, c’era con noi anche la nostra Presidente Serenella. Come ogni anno, dopo la tradizionale messa, c’è stato un ricco rinfresco e un simpatico spettacolo offerto da noi ragazzi, che seguiamo costantemente le lezioni di musica e canto. Sandro ha suonato magistralmente la batteria e, talmente preso dal ritmo, ha perfino spezzato sul finale una delle due bacchette. Irene era alla pianola, Caterina alla chitarra, Claudia e Vanessa si univano con la loro dolcissima voce alle belle melodie. Tutti noi insieme al nostro maestro Roberto e al nostro operatore Emanuele, abbiamo fatto un bell’accompagnamento con varie piccole percussioni.

Tutti gli ospiti presenti si sono divertiti tantissimo!!!

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutte le Associazioni di Volontariato del nostro territorio, che hanno permesso la realizzazione di questa bella festa del malato!

Grazie a tutti e al prossimo anno!!!

Il gruppo di Leggolandia

Annunci

Si torna in palestra

Ripresa l’attività dopo la pausa natalizia

Dopo le feste natalizie ho ripreso l’attività in palestra, presso l’Unique a Madonna di Lugo. Io, Marina, Sabina e Diana siamo partiti verso le 11 con il pulmino della Cooperativa accompagnati da Filippo, il nostro operatore.

Questo prima giornata di esercizi abbiamo ritrovato il nostro istruttore Leonardo, che ci ha fatto riscaldare camminando negli spazi della palestra e successivamente abbiamo alternato la camminata a degli esercizi con le gambe e le braccia. Successivamente ci siamo messi in cerchio ed abbiamo fatto nuovi esercizi, inclusi quelli di respirazione.

Poco prima della fine della lezione Leonardo ci ha fatto fare dei lanci con la palla, in cui abbiamo dovuto passarla al compagno contando il numero de passaggi e dichiarando il nome del ricevitore.

Volevo dire le mie impressioni sulla ginnastica, sono molto contento di riprendere l’attività con i miei compagni e riabbracciare i miei istruttori.

Luca S. – Dal Giornalino NON SOLO FRA DI NOI n. 695

Per non dimenticare

Noi di Leggolandia abbiamo letto il Diario di Anna Frank

Oggi è la giornata della memoria, della commemorazione dei tanti ebrei morti durante la Seconda Guerra Mondiale per mano dei nazisti. In una parola Shoah. In questo periodo, per prepararci a questa giornata, abbiamo preso in mano e letto tutti insieme il “Diario di Anna Frank”.

Tutti ne abbiamo sentito parlare almeno una volta, ma guardarlo e sfogliarlo, leggere le lettere che Anna scriveva alla sua amica immaginaria è pura emozione…

Anna scrive in modo leggero e racconta tanti piccoli fatti che possono accadere ad una giovane adolescente come lei. Braccata in quanto ebrea, anna è chiusa insieme alla sua famiglia nel nascondiglio ricavato in un appartamento di alcuni amici, nel centro di Amsterdam in Olanda.

Annota nel diario pensieri e riflessioni, la paura della guerra, il conflitto con i genitori, i suoi amori adolescenziali, il desiderio di diventare una scrittrice. La normalità dei suoi pensieri di ragazza cozza terribilmente con le paure di ciò che sta succedendo fuori da quelle due piccole stanze. Quelle parole ci fanno riflettere su quello che è stato uno dei capitoli più bui della nostra storia. Leggere queste pagine, renderà più viva la nostra memoria.

Noi abbiamo voluto ricordare così la Shoah leggendo di Anna, rimasta da allora il simbolo di questo immane sacrificio. Il giorno della memoria non è affare esclusivo degli ebrei e di chi ha voluto il loro martirio, ma è qualcosa che ci riguarda tutti perché+è, come ci ricorda il grande scrittore italiano di origine ebrea Primo Levi, quello che è accaduto potrebbe accadere dui nuovo ed è questo che dobbiamo assolutamente evitare. Conoscere per ricordare… affinché non accada mai più.

Il Gruppo di Leggolandia – Dal Giornalino NON SOLO FRA DI NOI n.695

Riunione primo, secondo, contorno e caffè

La nostra Sonia ad Assisi in riunione con l’Unitalsi

Domenica 14 ottobre insieme ai miei amici dell’Unitalsi sono andata ad Assisi. Qui appena arrivata, accompagnata dalla Croce Verde, ho partecipato ad una numerosa riunione generale dove sono state decide le prossime date in cui si organizzeranno uscite, gite, riunioni…Insomma le solite grandi mangiate!

No, a parte gli scherzi, la riunione era una cosa seria! Appena terminata siamo scesi tutti al piano di sotto, dove ci aspettava un buon pranzo a base di antipasto senza fine, due primi, arrosto con patate e insalata ed infine un ottimo tiramisù. Poi ho chiesto alla mia “dama” Alessandra di prendermi il caffè, che a quel punto ci voleva proprio.

Successivamente siamo andati tutti fuori e abbiamo trascorso un bel pomeriggio all’aperto, parlando del più e del meno. Sul tardi sono tornata a casa, felice di aver rivisto i miei amici (anche se non tutti), ma anche un po’ triste perchè la giornata tanto attesa era già terminata.

Sonia – Dal Giornalino Non Solo Fra di Noi n.685

Una bella faticata

Un momento di riflessione per il gruppo di Leggolandia

A Leggolandia abbiamo conosciuto Gianni Rodari. Oggi vi facciamo leggere “Storia Universale”, tratta da Storie al Telefono che a noi è piaciuta in modo particolare.

In principio la terra era tutta sbagliata, renderla più abitabile fu una bella faticata.

Per passare i fiumi non c’erano ponti. Non c’erano sentieri per salire sui monti.

Ti volevi sedere? Neanche l’ombra di un panchetto. Cascavo dal sonno? Non esisteva il letto.

Per non pungersi i piedi, né scarpe, né stivali. Se ci vedevi poco non trovavi gli occhiali.

Per fare una partita non c’erano palloni. Mancava anche la pentola, il fuoco per cuocere i maccheroni,

anzi, a guardare bene mancava anche la pasta. Non c’era nulla di niente. Zero via zero e basta.

C’erano solo gli uomini, con due braccia per lavorare e agli errori più grossi si poté rimediare.

Da correggere però ne restano ancora tanti: rimboccatevi le maniche, c’è lavoro per tutti quanti!

Questa storia della terra, versione Rodari, è un avviso ai più piccini, ai piccoli naviganti: guardate, la terra è bella, ma non va abbandonata, ha bisogno di cure, tanto amore e tanto lavoro da parte dell’uomo. Molto è stato fatto ma molto c’è ancora da fare. quindi siete avvisati, piccoli amici, se volete vivere bene e soprattutto far vivere bene i vostri figli, dovete fare in modo che la terra non soffra ed abbattere le ingiustizie, così solo non soffriranno i suoi abitanti.

storia_universale_couv

Dal Giornalino Non Solo Fra di Noi n.679

Pic & Nic

Una divertente giornata in compagnia

Per continuare a “gironzolare” tra i posti più belli dei dintorni, noi di Millecose abbiamo sfruttato fino all’ultimo giorno il caldo estivo. La settimana scorsa infatti molti di noi hanno salutato la bella stagione con un divertente Pic Nic.

Siamo partiti per approdare in una bellissima radura in Località Vene di Cammoro, molto vicina alla Spina di Campello sul Clitunno, quel luogo ameno tra le belle montagne del nostro appennino. Lì abbiamo trovato quattro caminetti dove poter cuocere la nostra carne e una serie di tavolini dove abbiamo potuto mangiare.

Appena arrivati abbiamo sistemato la carbonella nel camino, la quale ha presto preso fuoco aiutata dai legnetti secchi che abbiamo raccolto per terra durante una passeggiata. Poi pian piano un profumo di braciole e salsicce arrosto ha invaso tutta la radura. Come antipasto abbiamo mangiato una buona bruschetta al pomodoro e arrostito le patate sotto la cenere calda.

Che bello è stato mangiare all’aperto tutti insieme il cibo che avevamo cucinato! E’ stata una giornata bellissima, con un bel sole che ci scaldava.

Arrivederci a tutti alla prossima estate che speriamo sia piena di appuntamenti come questa che è appena trascorsa.

Pic Nic

I ragazzi di Articolo Uno – Dal Giornalino “Non Solo Fra di Noi” n.678

Fare teatro

Breve intervista alla rivelazione dello scorso spettacolo

La ormai famosissima compagnia teatrale dei ragazzi dei centri diurni della Cooperativa Il Cerchio, dopo il grande successo dello scorso dicembre con lo spettacolo “Dolce, Salato… i colori a tavola“, tornerà prossimamente a calcare il palcoscenico con un nuovo lavoro che li vede già, da alcuni mesi, impegnati con le prove che si svolgono al centro Millecose ogni giovedì pomeriggio.

Da qualche indiscrezione abbiamo saputo che questo nuovo spettacolo sarà una fusione.. tra cosa?

Lo sapremo dalla viva voce dei nostri protagonisti.

Intervistiamo per prima la grande rivelazione dello scorso spettacolo, la signorina Michela:

Come sarà il nuovo spettacolo?

Il nuovo spettacolo sarà una fusione tra il Piccolo Principe ed il Mago di Oz.

Quale personaggio interpreterai?

La Gallina Billina, un personaggio del Fantastico Mago di Oz. Questa è una gallina un po’ strana, perchè parla ed è molto intelligente.

Teatro

Dal Giornalino “Non Solo Fra di Noi” n. 666

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: