Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘consapevolezza’

Un grande girotondo

Un giorno qualunque

La Mamma mi ha appena svegliato.

Mi alzo dal letto e guardo la mia agenda così ricordo come mi devo vestire e quello che devo fare. Oggi è un giorno rosso e quindi significa che devo andare a scuola, ma non ho voglia, a scuola oggi c’e’ la pasta verde e io odio il verde . Uffa! Tanto non la mangio! ! ! La Mamma mi accompagna in macchina, ma cosa succede? Sta cambiando strada, oh no! Lo sa che non mi piace fare strade diverse, ecco perché ora mi viene da piangere, urlare, tirare i capelli e mordermi la mano. Ora vedo la scuola e finalmente sono tranquillo. In classe la mia maestra mi fa lavorare molto, disegnare, colorare e scrivere parole.

Ora suona la campanella della ricreazione subito mi copro le orecchie con le mani, il suono è molto fastidioso.

I miei compagni corrono dappertutto e mi sfiorano, la mamma dice che non lo fanno per dispetto ma io mi arrabbio se qualcuno mi tocca le braccia. Io vorrei giocare con gli altri ma non so come fare.

Ora sta arrivando la mia maestra, la guardo e lei capisce che ho bisogno d’aiuto. Con lei mi avvicino ai compagni e mi mostra come prenderli per mano, così insieme facciamo un grande girotondo che mi piace tanto!

aut.jpg

Dal Giornalino “Non Solo Fra di Noi” n. 652

Annunci

Coriandoli

Vi presentiamo il centro diurno

Coriandoli è un centro diurno per minori con lo spettro autistico. Ogni pomeriggio e per tre mattine a settimana, vengono svolte attività di tipo psicomotorio e strutturato a volte a migliorare le capacità comunicative, relazionali e cognitive dei bambini. Il gruppo di lavoro è formato da educatori, psicomotricista e psicologa che lavorano in équipe e portando avanti obiettivi e ideali comuni.

Poteri andare avanti così oppure scegliere “un’altra strada”. Perchè è questo che facciamo, in fondo: trovare un’altra via per comunicare, cercare lingue diverse per tradurre sguardi, segni, suoni.

Ogni giorno, con ogni bambino osserviamo un muro sapendo con certezza che da qualche parte c’è una fessura, una crepa dalla quale poter vedere un altro mondo fatto di emozioni, parole non dette, pensieri inespressi, sorrisi da dare e abbracci da ricevere. Quando scopriamo quella crepa, che tanto per essere più tecnici si definisce “canale comunicativo”, con tanta umiltà, passione e desiderio di conoscere, proviamo ad infilarci e a trovare un contatto con l’altro. Quando accade, con tempo, pazienza, lavoro di squadra, momenti difficili, ripensamenti, tentativi e sorprese…beh, possiamo solo dire che ci sentiamo incredibilmente fortunati e privilegiati a poter entrare in mondi colorati e diversi proprio come i coriandoli.

autismo.jpg

Operatori ed operatrici di Coriandoli – Dal giornalino “Non Solo Fra di Noi” n.652

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: