Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘bocce’

Progetto Sportinsieme

Sosteniamo i nostri ragazzi per farli partecipare ai giochi nazionali Special Olympics

Dal maggio 2013 il team cittadino dello Special Olympics, sostenuto dall’Associazione Peter Pan e dalla Cooperativa Il Cerchio, coinvolge molti ragazzi accomunati dalla passione per lo sport, ed è una risorsa importante per superare limiti e difficoltà. Il Team Special Olympics Spoleto ha radunato in breve tempo molti atleti e assicura allenamenti idonei per accedere al circuito delle gare nazionali della più grande organizzazione operante nel settore dello sport per disabili.

Il team è costituito da referenti, volontari e tecnici di riferimento che coordinano i lavori. Per il momento le specialità a cui i nostri ragazzi si dedicano sono: atletica, calcio a 5, nuoto e bocce.

Lo Sport è un valido strumento per esplorare potenzialità sia individuali che di relazione gruppale, e quindi risulta una modalità ottimale sotto il profilo terapeutico. Quest’anno abbiamo pensato, dopo avere partecipato a varie iniziative sportive, di poter offrire ai nostri atleti, la possibilità di vivere l’esperienza dei Giochi Nazionali Special Olympics che si terranno a Montecatini Terme (PT) dal 5 al 10 giugno 2018.

Per poterlo fare abbiamo bisogno di un aiuto economico che possa alleviare i costi alle famiglie. Far vivere questo momento permetterebbe ai ragazzi di sentirsi parte di una manifestazione che valorizza le loro potenzialità, dando l’opportunità di vivere oltre al limite. Non ultimo, vorremmo che vivessero questa esperienza in autonomia dalla famiglia, motivandoli alla propria capacità autoriabilitativa.

Clicca qui per maggiori informazioni ed accedere alla pagina descrittiva del progetto.

Da soli possiamo fare così poco, insieme possiamo fare così tanto (H. Keller)

dsc_0854b

Annunci

Tutti in gara

Il racconto del meeting di bocce da uno dei protagonisti

Lo scorso fine settimana, noi di Spoleto abbiamo gareggiato contro le squadre di Perugia, Assisi, Foligno e Terni. Io e Michele siamo arrivati in finale contro Foligno, ma abbiamo perso per poco. Sono stati molto bravi anche tutti i nostri compagni, così come i nostri avversari. E’ stata una bella giornata di festa, soprattutto quando abbiamo pranzato insieme e, davanti alla pasta al forno, abbiamo dimenticato ogni rivalità.

spoleto team 1a

Demis – Dal Giornalino “Non Solo Fra di Noi” n.647

 

Meeting di bocce per il Team Special Olympics Spoleto

Grande spettacolo al Circolo Bocciofilo “I Giardini”

Anche questo anno il gruppo sportivo delle bocce del Team Special Olympics Spoleto, ha affrontato gli altri gruppi bocciofili dello Special Olympics dell’Umbria. La gara si è svolta come di consueto, a coppie, con i nuovi amici provenienti dal centro “L’Isola che c’è” di Giano dell’Umbria. Amici che hanno incrementato il gruppo di Spoleto.

In particolare la mattina di sabato 17 febbraio, circa 40 atleti appartenenti ai team di Bocce di Assisi, al Team di Foligno, al Team di Gualdo Tadino, al Team di Perugia ed al Team di Spoleto, divisi per coppie, si sono misurati in appassionanti incontri presso i campi di bocce del Circolo Bocciofilo “I Giardini” al Parco Chico Mendez.

Tutti gli atleti hanno interpretato nel migliore dei modi quello che è lo spirito di questi incontri che si può riassumere nel motto stesso dello Special Olympics “Che io possa vincere ma se non riuscissi che io possa tentare con tutte le mie forze”. In questo senso tutti sono stati sostenuti dal tifo dei familiari o semplici appassionati che non hanno fatto mancare incitazioni e suggerimenti sulla impostazione di gioco sia agli avversari che ai propri beniamini e gli atleti hanno compreso e ricambiato questo spirito non perdendo mai la amicizia e il sorriso vivendo con gioia l’incontro.

A vincere la sfida è stata una coppia del team di Foligno, mentre i nostri ragazzi si sono piazzati al secondo posto, posizione di tutto rispetto. Alla premiazione hanno presenziato il Comune di Spoleto rappresentato dall’assessore Settimi e la Federazione Bocce rappresentata dal direttore Rossi, che hanno consegnato a tutti gli atleti una medaglia come riconoscimento dell’impegno e dei risultati ottenuti.

Alla riuscita della manifestazione hanno contribuito i volontari dell’Associazione Peter Pan e della Cooperativa Il Cerchio, che si sono impegnati al massimo per regalare un’esperienza gratificante agli atleti. Insieme a loro va ricordato l’impegno, a vario titolo, dei soci del circolo bocciofilo “I Giardini”, del panificio Bonucci “Bon per te” e del Rotaract di Spoleto.

A tutti va il nostro più grande ringraziamento ed un grande ringraziamento va anche alle squadre ospiti che, con i loro accompagnatori, hanno reso possibile questa splendida manifestazione.

Il Team Special Olympics Spoleto su Instagram

Il Team Spoletino sbarca sul Social Network

Salti, corsa, lanci di precisione e tuffi in vasca. Un nuovo anno sportivo è iniziato per il Team Special Olympics Spoleto, che ha ripreso gli allenamenti di Atletica, Bocce e Nuoto. In attesa del calcetto, ecco la prima succosa novità. Ora si può seguire il Team anche su Instagram. E’ stata aperta infatti una pagina nel Social Network fotografico, dove sarà possibile vedere in diretta le foto degli allenamenti e seguire le emozioni dei ragazzi durante l’attività sportiva.

L’indirizzo della pagina instagram è www.instagram.com/special_olympics_spoleto, oppure basta cercare “Special Olympics Spoleto” all’interno del Social Network.

Special Olympics

Ai giardini del Parco Chico Mendes appuntamento con il Meeting di Bocce

Domani, sabato 25 febbraio, alcuni Team Special Olympics umbri si sfideranno in un torneo

boccespecialolympics

Si terrà domani, sabato 25 febbraio, presso il Parco Chico Mendes a Spoleto il Meeting di Bocce organizzato dal Team Special Olympics di Spoleto. Diverse le squadre partecipanti provenienti un po’ da tutta l’Umbria. L’appuntamento è alle 8,30 alla bocciofila dei giardini del Parco Chico Mendes dove si svolgeranno le diverse sfide tra i team. Al termine della gara la premiazione.

Amichevole di Bocce

Lo scorso 16 Marzo il Team Special Olympics Spoleto ha partecipato ad un’amichevole Bevagna

Nuovo incontro di bocce per i ragazzi dello Special Olympics spoletino: nel pomeriggio di mercoledì 16 marzo, Roberto, Daila, Alessandro, Bogdan, Bruno, Verdiana, Demis e Irene si sono recati a Bevagna per un’amichevole con i ragazzi del team di Foligno.
Ad essere coinvolti nell’iniziativa, non solo i ragazzi dei rispettivi team, ma a anche i giovani studenti delle scuole medie, che hanno partecipato con grande entusiasmo, facendo coppia con ciascun atleta, aiutandolo anche laddove fosse necessario.

Come sempre, grandissima partecipazione anche da parte dei genitori stessi dei nostri, che li hanno seguiti a Bevagna, divertendosi quanto loro.

Un pomeriggio di sport, ma anche un’occasione per trascorrere del tempo insieme, terminato con una bella merenda, gentilmente offerta dai nostri ospiti, e con la consegna di una medaglia-ricordo della giornata.

DSC_0560

Martina Silvani

Vi presentiamo la squadra di bocce del Team Special Olympics Spoleto

Otto ragazzi che da ben tre anni si battono sui campi di bocce

Abbiamo ora la possibilità (o il dovere) , tramite il blog della Cooperativa Il Cerchio, di raccontare e presentare il gruppo che da ben tre anni segue il gioo più antico del mondo, il gioco delle bocce.

Sono 8 gli atleti che compongono la squadra di bocce del Team Special Olympics Spoleto: Bruno, Roberto, Bogdan, Demis, Alessandro, Irene, Daila e Verdiana. Ogni giovedì, accompagnati dagli operatori Dodo e Patrizia, per circa 1 ora, si ritrovano al centro bocciofilo presso i giardini dell’Ippocastano. Sono seguiti da tecnici eccezionali ed amorevoli: Fausto, aiutati da Benedetto e Paolo.

Il gioco ha permesso loro, tramite esercizi di facile apprendimento, un notevole sviluppo sia soggettivo che di gruppo. Nel corso degli anni hanno affrontato gare con squadre regionali; hanno vinto medaglie e condiviso momenti di allegria e di socializzazione con le famiglie dei partecipanti.

Come nei giochi di squadra, anche quello delle bocce ha sviluppato l’acquisizione di precise regole, e dei concetti di base: la distanza, la precisione, il lanciare la boccia da vicino e da lontano, con più o meno forza.

Occorre sottolineare anche l’aspetto competitivo, che da sì la possibilità di affermare sè stessi ma sempre facendo parte di una squadra, e ciò ha fatto crescere lo spirito di solidarietà che in loro era già molto sviluppato.

E’ d’obbligo fare un complimento ai tecnici che hanno saputo seguire, consigliare ed aiutare prima il singolo, poi il gruppo, a realizzarsi e progredire nel gioco. I ragazzi sono cresciuti molto emotivamente, ma senza mai creare conflitti, tensioni o competizione all’interno della squadra. Questo crediamo sia l’obiettivo di coloro che partecipano a qualsiasi gioco di squadra.

Un ringraziamento allo Special Olympics ed alle famiglie che continuano a sostenerli e seguirli.

Forza ragazzi, un grande in bocca al lupo per i prossimi incontri!

12719244_824308107691012_7659794294271717641_o

Dodo e Patrizia

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: