Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘biologico’

Ci stamo “fagiolizzando”!

Selezionati i fagioli per i cesti natalizi

Preparare i pacchi di Natale può essere un lavoro gravoso e spesso molto noioso. Si tratta infatti di scegliere alcuni prodotti alimentari e confezionarli, andando a comporre un cesto natalizio.

La Fattoria Sociale fornisce gran parte di questi prodotti, con prodotti a Km 0 le sue coltivazioni biologiche.

I ragazzi diversamente abili hanno la capacità di trasformare qualcosa di noiose in qualcosa di estremamente divertente. Così, armati di pazienza e tanta volontà si sono messi all’opera per iniziare fin da ora a curare la selezioni dei prodotti da utilizzare.

In queste foto potete vederli all’opera mentre curano e selezionano i fagioli, uno per uno, per una qualità sempre maggiore dei pacchi natalizi. E per rendere più divertente la cosa… si sono “fagiolizzati” anche loro!

Annunci

La Fattoria Sociale sbarca a Fa la cosa giusta

All’evento di Bastia Umbra illustrate le attività della Cooperativa di Protte

Vero significato dell’Agricoltura Sociale, multifunzionalità ed inclusione sociale. Questi i temi trattati la scorsa settimana a Fa la cosa giusta, evento annuale che si tiene a Bastia Umbra riguardante lo sviluppo sostenibile. All’evento c’eravamo anche noi, con la Presidente della Fattoria Sociale Sofia Vitale che ha illustrato la realtà di Protte e le attività che vengono svolte nello spazio a disposizione.

Biologico e inclusione sociale sono due asset fondamentali sui quali è fondata la piccola cooperativa agricola e sociale che è arrivata al suo quinto anno di attività e che tramite le attività proposte, oltre alla produzione di prodotti agroalimentari, costituisce una realtà riabilitativa per molti ragazzi diversamente abili del territorio. I ragazzi possono infatti sperimentare attività relative alla cura dell’altro ed allo sviluppo di capacità manuali e sensoriali, con la coltivazione di e trasformazione alcuni prodotti e con gli animali presenti nella fattoria, i quali divengono anche i protagonisti dell’attività di pet therapy.

Nonostante le difficoltà che si vanno incontro ogni giorno” – conclude il suo discorso la Presidente, “siamo sicuri che con la solidarietà di tutti si possa riuscire, nel nostro piccolo, a creare un punto di partenza che inaugura un atteggiamento nuovo volto a raggiungere una progressiva integrazione nella società delle categorie socialmente penalizzate. Non la diversità che insegue la cosiddetta normalità, ma quest’ultima che scopre la ricchezza di valori del diverso nella sua quotidianità“.

Una cena “All… Inclusion!”

Grande successo per “Un orto a cena”

Finger Food e prodotti a Chilometro 0 coltivati nell’orto della Fattoria Sociale. Questi gli elementi vincenti dell’evento “Un orto a cena”, che ha riscosso un grande successo con tanti sorrisi e soddisfazione da parte di tutti i partecipanti. I piatti, sapientemente preparati dalle nostre cuoche, erano composti esclusivamente da prodotti provenienti dall’orto della Fattoria Sociale, quindi a chilometro 0 e per la maggior parte biologico.

Camerieri d’eccezione i nostri ragazzi che, oramai con grande maestria hanno servito tutti i commensali, seguendoli e assistendoli durante la cena.

Il ricavato andrà a sostegno della raccolta fondi del CerchioOnlus, a favore del servizio Le Ville per il Dopo di Noi di Spoleto.

Ringraziamo tutti i partecipanti all’evento e i nostri ragazzi, senza i quali non sarebbe stata possibile questa bellissima serata.

Le verdure della fattoria vi aspettano

Durante il ritiro busta paga sarà possibile acquistare i prodotti della Fattoria in un sacchetto con verdure miste a soli 3 euro!

Domani (giovedì 20) vi aspettano pratici sacchetti di verdure totalmente biologica proveniente dalla Fattoria sociale. A soli 3 euro potrete acquistare un sacchetto di verdure miste (melanzana, zucchina, cetriolo, fagiolini, pomodori e cipolla).  Qualità garantita!!!!!

ANCHE QUEST’ANNO LA COOPERATIVA IL CERCHIO SOSTIENE SOS ROSARNO

Acquisto solidale di arance biologiche

Sostenere i diritti dei lavoratori contro ogni tipo di schiavitù: è questo il significato più profondo dell’iniziativa di “SOS Rosarno” alla quale anche quest’anno partecipano la Cooperativa sociale Il Cerchio e la Fattoria sociale. Si tratta di un programma, STAR ORANGE il risveglio delle arance, che consente di acquistare agrumi biologici sostenendo l’agricoltura sociale. SOS Rosarno è infatti un’associazione che riunisce piccoli contadini, pastori e produttori agrocaseari, disoccupati, braccianti immigrati, e piccoli artigiani per dare vita ad un’economia locale sostenibile. Grazie a questo progetto, acquistando direttamente, ai produttori torna la gran parte del costo di acquisto delle arance, in modo tale da poter pagare dignitosamente i lavoratori, siano essi immigrati o lavoratori locali, rispettando la propria terra e convertendo le colture al biologico.

L’iniziativa coinvolge le cooperative Ariel di Foligno, la Fattoria sociale cooperativa agricola e sociale, La Rondine di Città di Castello e L’Oasi di Orvieto, oltre all’Associazione la casa dei Popoli.

Il termine per gli ordini dei prodotti è il 1° dicembre. Oltre alla arance è possibile acquistare clementine, pecorino, limoni e marmellata.

Il tutto culminerà in una festa finale, il 10 dicembre, presso la Fattoria sociale di Protte (Spoleto) durante la quale sarà possibile ritirare la merce prenotata. Dalle 10 alle 18 sarà possibile visitare la Fattoria sociale e assaggiare la pizza del laboratorio dei ragazzi del servizio Bim Bum Bam in collaborazione con l’Istituto Alberghiero di Spoleto, oltre ad altre gustose sfiziosità.

cover-sos-rosarno-2016-480x210

Giovedì 1 dicembre, inoltre, presso lo spazio ZUT a Foligno, la cooperativa sociale ARIEL e la Casa dei popoli presentano un incontro pubblico “Un’altra economia”, per parlare di nuovi equilibri tra produttore e consumatore.

Saranno presenti i rappresentanti delle cooperative sociali in Umbria Andrea Bernardoni –  Responsabile dell’Area Ricerche presso Legacoopsociali Nazionale e responsabile regionale delle cooperative sociali, delle imprese sociali e delle cooperative di comunità presso ARCS  Legacoop Umbria; Giuseppe Pugliese – Fondatore di SOS Rosarno; Rita Barbetti – Vicesindaco di Foligno con delega alla Cultura, Scuola, Alta formazione, Politiche di genere. Coordinerà il dibattito Enkeleida Karay Presidente dell’associazione Casa dei Popoli di Foligno. Durante l’incontro sarà anche presentato il progetto di Ariel CIBO NOSTRUM nel quale stiamo progettando nuovi metodi di acquisto e consumo di prodotto locale genuino.

Per maggiori informazioni chiamare il numero 0743/221300.

Sos Rosarno 2015

Partecipa anche tu al grande acquisto collettivo di arance

Inizia il nuovo grande acquisto collettivo di arance da SOS ROSARNO… L’obiettivo è di superare le 5,7 tonnellate di dicembre 2014… siamo sicuri di potercela fare… questa volta avremo il contributo anche di CITTA’ DI CASTELLO oltre a quello di FOLIGNO che conferma la sua partecipazione. Per il secondo anno consecutivo la COOPERATIVA IL CERCHIO, la COOPERATIVA FATTORIA SOCIALE e la CITTA’ di SPOLETO sono protagonisti in questo evento che lo scorso anno ha avuto un grande successo. L’evento, organizzato dalla città di FOLIGNO, con la CASA dei POPOLI l’ORTO BIOLOGICO ARIEL, vede aggregarsi, oltre Spoleto, anche la COOPERATIVA LA RONDINE e LA RONDINE A MACCARELLO di CITTA’ DI CASTELLO, formando così un gruppo di cooperative sociali che daranno all’iniziativa un carattere importante e veramente incisivo per le sorti di tanti uomini e donne, che hanno scelto di stare fuori dalle logiche della grande distribuzione e di retribuire dignitosamente il lavoro delle persone coinvolte. SOS ROSARNO è un’associazione che riunisce piccoli contadini, pastori e produttori agrocaseari, braccianti immigrati, disoccupati e attivisti, oltre che piccoli artigiani e operatori di turismo responsabile, insieme per dare forma a un’economia locale solidale integrata, con al centro la terra e come orizzonte lo sviluppo locale sostenibile, nel segno della decrescita. Contiamo naturalmente sul vostro sostegno e sulla vostra partecipazione e non dimenticate che le arance sono biologiche, qualità generalmente non presente sui banchi dei supermercati. Soprattutto per chi non consuma abitualmente cibi bio è un’occasione per provare e risparmiarsi un po’ di prodotti chimici nel piatto. Vi aspettiamo tutti, il giorno della distribuzione, alla FATTORIA SOCIALE di Spoleto, all’ORTO ARIEL di Foligno, e al MERCATO in Piazza Matteotti a Città di Castello per coniugare la distribuzione delle arance ad un momento di convivialità, e soprattutto per farvi conoscere tre importanti realtà del nostro territorio, che stanno anch’esse perseguendo l’obiettivo di realizzare un’agricoltura locale, di qualità, con il valore aggiunto dell’integrazione sociale e lavorativa di persone che si trovano in condizione di svantaggio. Acquistando direttamente, ai produttori torna la gran parte del costo di acquisto delle arance, e questo gli permette di pagare dignitosamente i lavoratori, siano essi immigrati che lavoratori locali, di rispettare sé stessi, la propria terra e convertire le colture al biologico, e soprattutto gli dà la capacità di investire nell’agricoltura e non abbandonare le terre. Noi come Fattoria Sociale crediamo molto in questo nuovo rapporto produttore consumatore, e soprattutto crediamo che la nostra agricoltura è un grande patrimonio e tutti dobbiamo contribuire a proteggerla e sostenerla. Con questa grande iniziativa vogliamo coinvolgere non solo chi ha già fatto questo tipo di scelta, ma chi ancora non ha percepito il valore e l’innovazione che può generare questa nuova sensibilità verso le persone che si occupano di produrre il nostro cibo.

Volantino Rosarno

PER GLI ORDINI ENTRO IL 12 DICEMBRE

Per Spoleto – la FATTORIA SOCIALE 0743221300 fattoriasociale@ilcerchio.net

Il 19 DICEMBRE ci sarà la distribuzione delle arance ordinate a SPOLETO, presso la FATTORIA SOCIALE località Protte

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: