Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Articoli con tag ‘autismo’

Autismando un po’… con entusiasmo

Alle prese con un tema davvero importante

Che bell’occasione che è stata per noi quell’edizione speciale del Giornalino n.652… In concomitanza della giornata in cui si parla di autismo, noi di Leggolandia abbiamo avuto la possibilità, per circa due settimane, di studiare ed approfondire questo tema, attraverso il buon materiale avuto dal nostro stimatissimo redattore, da qualche operatrice molto esperta del settore e dalla nostra stessa ricerca. E’ stato molto interessante, abbiamo avuto la possibilità di parlare di un argomento a noi sconosciuto, lo abbiamo studiato, ne abbiamo parlato con un linguaggio semplice, che è arrivato alle orecchie, alla testa ed al cuore. Molto è rimasto dentro di noi di ciò che è stato detto, soprattutto sono rimasti il rispetto e l’amore.

libri.jpg

Dal Giornalino “Non Solo Fra di Noi” n.653

Annunci

Un grande girotondo

Un giorno qualunque

La Mamma mi ha appena svegliato.

Mi alzo dal letto e guardo la mia agenda così ricordo come mi devo vestire e quello che devo fare. Oggi è un giorno rosso e quindi significa che devo andare a scuola, ma non ho voglia, a scuola oggi c’e’ la pasta verde e io odio il verde . Uffa! Tanto non la mangio! ! ! La Mamma mi accompagna in macchina, ma cosa succede? Sta cambiando strada, oh no! Lo sa che non mi piace fare strade diverse, ecco perché ora mi viene da piangere, urlare, tirare i capelli e mordermi la mano. Ora vedo la scuola e finalmente sono tranquillo. In classe la mia maestra mi fa lavorare molto, disegnare, colorare e scrivere parole.

Ora suona la campanella della ricreazione subito mi copro le orecchie con le mani, il suono è molto fastidioso.

I miei compagni corrono dappertutto e mi sfiorano, la mamma dice che non lo fanno per dispetto ma io mi arrabbio se qualcuno mi tocca le braccia. Io vorrei giocare con gli altri ma non so come fare.

Ora sta arrivando la mia maestra, la guardo e lei capisce che ho bisogno d’aiuto. Con lei mi avvicino ai compagni e mi mostra come prenderli per mano, così insieme facciamo un grande girotondo che mi piace tanto!

aut.jpg

Dal Giornalino “Non Solo Fra di Noi” n. 652

Coriandoli

Vi presentiamo il centro diurno

Coriandoli è un centro diurno per minori con lo spettro autistico. Ogni pomeriggio e per tre mattine a settimana, vengono svolte attività di tipo psicomotorio e strutturato a volte a migliorare le capacità comunicative, relazionali e cognitive dei bambini. Il gruppo di lavoro è formato da educatori, psicomotricista e psicologa che lavorano in équipe e portando avanti obiettivi e ideali comuni.

Poteri andare avanti così oppure scegliere “un’altra strada”. Perchè è questo che facciamo, in fondo: trovare un’altra via per comunicare, cercare lingue diverse per tradurre sguardi, segni, suoni.

Ogni giorno, con ogni bambino osserviamo un muro sapendo con certezza che da qualche parte c’è una fessura, una crepa dalla quale poter vedere un altro mondo fatto di emozioni, parole non dette, pensieri inespressi, sorrisi da dare e abbracci da ricevere. Quando scopriamo quella crepa, che tanto per essere più tecnici si definisce “canale comunicativo”, con tanta umiltà, passione e desiderio di conoscere, proviamo ad infilarci e a trovare un contatto con l’altro. Quando accade, con tempo, pazienza, lavoro di squadra, momenti difficili, ripensamenti, tentativi e sorprese…beh, possiamo solo dire che ci sentiamo incredibilmente fortunati e privilegiati a poter entrare in mondi colorati e diversi proprio come i coriandoli.

autismo.jpg

Operatori ed operatrici di Coriandoli – Dal giornalino “Non Solo Fra di Noi” n.652

“Insieme per accogliere le differenze”: un evento per approfondire il tema dell’autismo

Domenica 2 aprile, alla sala Frau, per la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo, la proiezione del film “Life Animated”

In occasione della Giornata Mondiale della consapevolezza dell’autismo, l’associazione Gian Burrasca Onlus e il Cinema Sala Frau organizzano, domenica 2 aprile, un pomeriggio dedicato al tema dello spettro autistico: “Insieme per accogliere le differenze”.

Domenica 2 aprile, a partire dalle 15,45, presso il Cinema sala Frau, sarà proiettato il film-documentario “Life Animated” di Roger Ross Williams. Si tratta della storia di un bambino, Owen, che all’età di tre anni inizia a manifestare i sintomi di una grave forma di autismo. Chiuso in se stesso, incapace di elaborare le proprie emozioni, trova proprio nei film d’animazione Disney un tramite per fare breccia nelle barriere che lo separano dal mondo. Così grazie a La Sirenetta, Il Re Leone e Aladdin riesce a sviluppare un modo del tutto originale e personale di comunicare. Il Film è tratto dal libro del premio Pulitzer Ron Suskind “Life, Animated: A Story of Sidekicks, Heroes, and Autism”.

L’evento si aprirà alle 15,45 con un breve intervento della presidente dell’associazione “Gian Burrasca Onlus” Vita Capodiferro.

Al termine della proiezione del film, spazio alla discussione e agli approfondimenti con la dottoressa Gloria Potì (Neuropsichiatra Disturbi dell’età evolutiva Usl Umbria 2), Pasquale Lupi (genitore), Alessia Santini (insegnante di sostegno), ed una operatrice della Cooperativa sociale Il Cerchio.

L’evento è gratuito ed ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e analizzare aspetti e problematiche di un disturbo poco conosciuto.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Venerdì 28 ottobre alla sala Frau un approfondimento sulla legge 134/2015 sull’autismo

Si terrà venerdì 28 ottobre, presso la Sala Frau il convegno “Lo stato dell’arte della legge 134/2015 ad un anno dalla sua promulgazione: dal nazionale al locale, quali prospettive?”. Sarà un’occasione per riflettere sulla legge sull’autismo ad un anno dalla sua promulgazione con esperti del settore e rappresentanti delle istituzioni.

Trovarsi accanto a persone con disturbi dello spettro autistico comporta per i famigliari momenti di smarrimento e forte sconforto, e spesso la reazione più comune è quella dell’isolamento.

L’intento del convegno è proprio quello di creare un’occasione di confronto e dialogo prospettando percorsi  reali di presa in carico condivisa tra tutte le realtà della società civile, facendo sì che il disturbo dello spettro autistico non sia più evitato ma attraversato e compreso.

L’evento sarà suddiviso in più parti. Alle 15 circa si comincia con i saluti di rito, interverranno il vice sindaco del Comune di Spoleto Maria Elena Bececco, la presidente della Cooperativa sociale Il Cerchio Serenella Banconi, Imolo Fiaschini Direttore generale Usl 2 Umbria, la presidente dell’ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria Onlus Paola Carnevali, il Direttore della Caritas Diocesana Spoleto-Norcia Giorgio Pallucco e Francesca Cesarini presidente della Cooperativa La Locomotiva.

Alle 15,45 è prevista la prima sessione di approfondimento sulla legge 134/2015 con l’intervento dell’onorevole Marina Sereni (vice presidente della Camera dei Deputati), il senatore Gianluca Rossi firmatario della legge e l’assessore alla Salute e Welfare della Regione Umbria Luca Barberini. Modera Sandro Corsi.

Alle 16,45 la seconda parte dell’approfondimento della legge vedrà spostare il piano della discussione a livello regionale. Intervengono Angiolo Pierini (Responsabile Centro Regionale Disturbo dello Spettro autistico), Antonia Tamaniti (Direttore Dipartimento Salute Mentale USL 2), Marco Grignani (Psichiatra Dipartimento Salute Mentale USL 1), Sabrina Boarelli (Ufficio Scolastico Regionale), Simona Antinarelli (Direttore Distretto di Spoleto USL 2), Moira Paggi (consigliera ANGSA Umbria Onlus). Modera Costantino Cacciamani.

Dalle 18,00 spazio invece agli interventi liberi.

Scopo finale dell’evento sarà quindi quello di costruire insieme un luogo di comuni intenti e stringere un patto che tenda ad assicurare e rendere realmente esigibili alle persone con disturbo dello spettro autistico, al pari di tutte le persone, i diritti di cittadinanza dichiarati dalla nostra Costituzione. L’appuntamento è venerdì 28 ottobre dalle 15 alle 19, a Spoleto presso la Sala Frau in vicolo San Filippo 16.

Il convegno è organizzato dalla regione Umbria, Comune di Spoleto, Usl 2 Umbria, Ufficio Scolastico regionale, Associazione ANGSA, Cooperativa Il Cerchio, Cooperativa ACTL e Cooperativa La Locomotiva.

Al termine del convegno è previsto un breve aperitivo. La partecipazione è libera.

convegnoautismo

Continua la formazione della Cooperativa Il Cerchio con un ospite d’eccezione

Il Prof. Luigi Mazzone presenterà il suo libro “Un autistico in famiglia”

Sabato 28 Novembre alle ore 9.30 presso la Sala Frau di Spoleto, la Cooperativa sociale Il Cerchio, nell’ambito del percorso formativo sull’autismo, denominato “Gli Antropologi su Marte” – Operatori esperti in semiresidenzialità dedicata agli autismi (alto e basso funzionamento) in giovani adulti, è lieta di invitarvi alla presentazione del libro Un autistico in famiglia, alla presenza dell’autore Prof. Luigi Mazzone dell’ospedale psichiatrico Bambin Gesù di Roma.

“… Smascherando pregiudizi e idee errate sull’autismo, Mazzone accompagna genitori e familiari in un processo di conoscenza e di convivenza con tale disturbo…”.

Durante l’evento sarà possibile acquistare il libro del Prof Mazzone, grazie alla collaborazione con la Libreria Il Libro che allestirà uno stand presso la Sala Frau.

Si ringraziano le Cooperative La Semente di Spello e Actl di Terni per la partecipazione.

Ingresso Libero.

12273753_1089692844382609_1941558281579566610_o

Importanti interventi formativi per gli operatori della Cooperativa Il Cerchio

In corso cinque importanti interventi formativi al fine di qualificare e riqualificare i propri Operatori

Il ruolo che riveste la formazione è determinante per la costruzione, mantenimento e potenziamento di quella professionalità necessaria per lo svolgimento di ruoli complessi di chi quotidianamente è accanto a persone affette da autismo, persone anziane, disabili e bambini. Ed è proprio verso questi settori che la Cooperativa ha volute convogliare i propri investimenti, anche grazie a Fon.Coop – Fondo Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua delle imprese cooperative.

Filo conduttore di tutti gli eventi sono la condivisione con gli Enti, soprattutto ASL e Comune di Spoleto, attraverso i diversi uffici e servizi dedicati a cui la Cooperativa riconosce lo sforzo programmatorio che conferisce valore e qualità a tutti gli interventi formativi che andiamo a descrivere.

Un primo importante evento formativo è in essere in collaborazione con la ASL n. 2 dell’Umbria (Direzione Salute mentale e Servizio Formazione), che ne ha curato insieme alla Cooperativa, la progettazione e la programmazione, soprattutto per la parte relativa all’accreditamento ECM. Il Corso denominato “Gli antropologi su Marte” è destinato a formare Operatori in semi-residenzialità dedicata agli autismi (alto e basso funzionamento) in giovani adulti e oltre a fornire elementi importanti per accrescere competenze e conoscenze, intende dare nuovi spunti di riflessione sul tema dal punto di vista della diagnosi, della (ri)abilitazione e dei modelli di intervento.

Con il Patrocinio del Comune di Spoleto (come la formazione sull’autismo) è in atto un secondo corso dedicato ad Educatori che lavorano nei nidi a titolarità della Cooperativa e nei nidi a titolarità Comunale. Il Corso si tiene all’interno del Centro di documentazione Il guscio della chiocciola di Via martiri della Resistenza ed è articolato su tre moduli dal titolo la programmazione educativa (con la dott.ssa Moira Sannipoli), “la relazione fiduciaria come strumento per il coinvolgimento delle famiglie al Nido” (con la dott.ssa Donella Maggini) e” Il ruolo del nido come mezzo di accoglienza e integrazione famiglie multiculturali” (con la dott.ssa Lorenza Cipriani). Nell’ambito del Corso è previsto un “laboratorio aperto” anche alle famiglie dei bambini frequentanti i nidi e una visita al Centro Internazionale “Loris Malaguzzi” di Reggio Emilia e dell’Atelier denominato Re Mida, dove il “riciclo” di materiali di scarto, prodotti non perfetti e oggetti senza valore rappresentano un mezzo pedagogico per la realizzazione di diverse attività all’interno di nidi e scuole di diverso ordine e grado. La visita è prevista per il 10 novembre p.v.

Ancora in collaborazione con il Servizio Disturbi dello sviluppo della ASL n. 2 di “Spoleto Foligno e Valnerina” è in cantiere un percorso teorico-pratico per gli Operatori coinvolti nei Laboratori abilitativi negli apprendimenti. Il percorso formativo sarà articolato in tre moduli. Il primo modulo introdurrà conoscenze di base sullo sviluppo (dalla seconda infanzia all’adolescenza) e sui percorsi tipici e atipici di apprendimento. Il secondo modulo, alternerà momenti di didattica frontale in cui si descriveranno interventi volti a favorire l’acquisizione e il potenziamento di funzioni-target, e laboratori dove i partecipanti potranno costruire attività e riflettere sulle forme di conduzione. Il terzo modulo, infine, stimolerà la discussione sulle modalità più efficaci per gestire i laboratori e, in particolare, tenendo conto delle differenti fasce di età e delle diverse problematiche, sul ruolo che le strategie discorsive hanno nel sostenere gli apprendimenti. Docenti del Corso saranno Neuropsichiatri infantili, logopedisti e fisioterapisti.

Infini due corsi: uno su “l’Utilizzo corretto di prodotti e materiali per le pulizie nei servizi” e l’altro sulla “domiciliarità a favore di Anziani e disabili”. Il primo offre metodologie corrette sull’uso consapevole dei prodotti professionali per le pulizie soprattutto utilizzati negli asili nido e nelle strutture per anziani e disabili, con particolare riferimento di quelli a bassissimo impatto ambientale (Ecolabel) e con oculatissimo uso di acqua. Il secondo offre importanti input inerenti il delicato lavoro degli Operatori all’interno delle abitazioni con persone non autosufficienti. Il Corso è articolato sui temi dell’etica, sulle tecniche relazionali e sulla capacità di risposta professionalmente adeguata rispetto alla richiesta di “cura” intesa nell’accezione più ampia del termine.

Alcune lezioni del Corso sull’Autismo, come già successo con il Seminario sulla Sindrome di Asperger, con il Dott. Moscone saranno aperte al pubblico interessato. È in programma sempre su questo versante un intervento pubblico del Prof. Luigi Mazzone, neuropsichiatra infantile dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma, che presenterà il suo libro “Un Autistico In Famiglia” (edito da Mondadori). I dettagli dell’evento saranno comunicati già nei prossimi giorni.


DEPLIANT AUTISMO DEFINITIVO

DEPLIANT AUTISMO DEFINITIVO2

Il Responsabile della Formazione della Cooperativa Il Cerchio

Costantino Cacciamani

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: