Blog ufficiale della Cooperativa Sociale Il Cerchio

Archivio per la categoria ‘Iniziative’

Il Coccodrillo ed il Ragazzo

Dalla Guinea una favola raccontata da rifugiati e richiedenti asilo all’interno Progetto SPRAR

I ragazzi rifugiati e richiedenti Asilo hanno scritto una raccolta di favole, originarie dei loro paesi di appartenenza, presentata al Paese delle Fiabe di Castel Ritaldi. Leggiamo insieme i racconti proposti, ognuno con uno spunto di riflessione. Iniziamo da una favola originaria della Guinea, intitolata “Il Coccodrillo ed il Ragazzo“, che vuole sottolineare l’importanza delle promesse ed il senso di giustizia. Buona Lettura!

C’era una volta un ragazzo. Suo padre gli aveva chiesto di andare a raccogliere delle erbe nella foresta. Il giovane però passò tutta la notte a divertirsi e tornò a casa tardi. Suo padre si arrabbiò moltissimo e lo mandò subito nella foresta a raccogliere le erbe senza lasciarlo riposare. Nella foresta il ragazzo incontrò un coccodrillo che gli chiese: “Cosa stai cercando qui ragazzo?”

E lui rispose: “Sono venuto qua per raccogliere delle erbe e tu perché sei venuto fin qui?” Il coccodrillo confessò: “Volevo andare al mare, ma non so dove si trova…” “Ma il mare non è qui!” – disse il ragazzo. Allora il coccodrillo chiese: “Puoi accompagnarmi tu al mare?” Ma il ragazzo declinò l’invito: “Io non posso perché sto lavorando!” “Se mi accompagni ti farò il dono della conoscenza!” – incalzò il coccodrillo. il ragazzo non si fece pregare oltre e disse: “A questa condizione, sì, ti accompagno!

Una volta arrivati al mare, il ragazzo reclamò il suo dono, ma il coccodrillo lo invitò prima ad entrare in acqua, il ragazzo lo fece e si fermò quando l’acqua gli arrivava alle ginocchia. Il ragazzo spazientito disse: “Ora donami la conoscenza, voglio andarmene!” il coccodrillo però rispose: “Aspetta ragazzo, camminiamo un altro po’, non posso darti il tuo dono qua”. I due proseguirono fino a quando l’acqua arrivò al collo del ragazzo che protestò: “Basta, non posso andare oltre, dammi la conoscenza!” Il coccodrillo aveva ben previsto il suo colpo: “Ora sei a casa mia! non scapperai! invece di donarti la conoscenza, ti mangerò!” Il ragazzo provò a far ragionare il coccodrillo: “Non erano questi gli accordi, se non vuoi darmi la conoscenza, lasciami andare. Perché non mantieni la tua promessa?

Mentre i due stavano discutendo passò di lì un coniglio che domandò loro: “Di cosa chiacchierate voi laggiù in acqua?” il ragazzo iniziò a raccontare al coniglio come fosse stato ingannato dal coccodrillo con la sua falsa promessa.

Il coniglio però lo interruppe e disse: “Non riesco a sentirvi, potreste avvicinarvi?” E così facendo il coccodrillo e il ragazzo uscirono dall’acqua e il giovane raccontò: “Il coccodrillo mi ha chiesto di portarlo al mare e ha promesso di donarmi la conoscenza! Adesso però dice di volermi mangiare, mi ha ingannato!” “È solo perché ho fame!” – ribatté il coccodrillo.

Coccodrillo, hai fatto una promessa e l’hai tradita!” – tuonò il coniglio – “Hai mentito, la tua è una cattiva azione! Quindi ecco la mia ultima parola… tu coccodrillo torna in acqua e tu ragazzo ritorna a casa tua sulla terra. Questa è la mia giustizia, la vera giustizia!

0_13ba43_b1d41b99_XL.png

Tratto dal libro Fiabe in Cammino

Annunci

Gli Instabili stanno tornando!

La compagnia prepara il suo nuovo spettacolo

La compagnia degli Instabili è pronta al ritorno in scena, con un nuovo entusiasmante spettacolo. Ancora nessuna indiscrezione sul nuovo copione, né sulle tematiche che saranno trattate. Di certo c’è che sarà come sempre uno spettacolo attuale, coinvolgente e soprattutto divertente, che regalerà una serata piena di sorrisi e perchè no, anche qualche spunto di riflessione.

Lo spettacolo sarà parte integrante della campagna di fundraising della Cooperativa Il Cerchio in favore del “Dopo di Noi” di Spoleto.

In attesa di saperne di più siamo riusciti a “carpire” poche foto delle prove che con la consueta dedizione e passione si stanno susseguendo.

Non resta che augurare agli Instabili un buon lavoro!

Tutti al concerto di Al Bano

Lo scorso 5 settembre a Scheggino presenti anche i nostri ragazzi di Articolo 1 e Millecose

“Felicità è tenersi per mano, andare lontano…”

Questo l’incipit di una famosissima canzone italiana e, proprio come descritto nel testo anche noi, tenendoci per mano, abbiamo assistito ad un evento unico.

Ma lo sapevate che Al Bano sarebbe venuto a Scheggino???

I ragazzi dei Centri Diurni “MilleCose” e “Articolo Uno” hanno potuto godere di questa bellissima occasione ed assistere ad un bellissimo concerto!

Con entusiasmo e trepidazione lo scorso 5 settembre siamo arrivati in una suggestiva Piazza Carlo Urbani, gremita di fan, e noi in prima fila abbiamo intonato tutte le canzoni di Albano.

Un sentito ringraziamento per la collaborazione e la disponibilità al Comune di Scheggino, che ci ha ospitato per questo evento, organizzato dal Comune stesso e dalla Fondazione Giulio Loreti.

Emanuela Rosati

Le imprese sociali tra mercato e comunità

Percorsi di innovazione per lo Sviluppo Locale

Affronteremo il tema del futuro delle imprese sociali, legate fortemente anche al contesto economico locale e non, delineatosi nel nostro paese negli anni della crisi.

In questo nuovo scenario, come agiscono le cooperative sociali? Quali strategie adottano? Con quali prodotti e servizi rispondono ai nuovi bisogni? Che rapporto hanno con il mercato e la finanza? E quali relazioni costruiscono nei territori e nelle comunità locali?

Ne parleremo con gli autori del libro “Le imprese sociali tra mecato e comunità – Percorsi di innovazione per lo Sviluppo Locale”, Andrea Bernardoni ed Antonio Picciotti, in un incontro/dibattitto moderato da Patrizia Arbato (Ministero della Giustizia Minorile).

Vi aspettiamo numerosi giovedì 31 maggio alle ore 18.30 a Spoleto, in Piazza della Vittoria n.5, presso la sede del Dopo di Noi

Presentazione Libro

5 x 1000

Fa la tua scelta, è gratis!

Gent.me Signore e Gent.mi Signori,

anche quest’anno Il Cerchio ONLUS si propone per la destinazione del 5 x mille.

Destinare il 5 per mille è un gesto significativo che non costa nulla e che ognuno di noi può compiere per sostenere e rafforzare la missione che ci accomuna: il sostentamento di tutti gli utenti ed ospiti di tutti i servizi sociali forniti dalla COOPERATIVA SOCIALE “IL CERCHIO” nella Zona Sociale n. 9 dei Comuni di Spoleto, Castel Ritaldi, Campello sul Clitunno e Giano dell’Umbria.

Per le modalità di donazione, alleghiamo alla presente nostri biglietti da visita – con il nostro Codice Fiscale 01517980544 – che vi preghiamo di consegnare al vostro Commercialista (o Centro di Assistenza Fiscale-CAAF) e di pubblicizzare anche ai vostri amici e conoscenti.

ATTENZIONE: Anche se non presentate la dichiarazione dei redditi, potete firmare lo stesso lo spazio relativo alla scelta del 5 per mille nel vostro CUD nella casella “… Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale…” (e firmate anche in fondo al CUD dove è scritto “… Il sottoscritto dichiara, sotto la propria responsabilità, che non è tenuto né intende avvalersi della facoltà di presentare la dichiarazione dei redditi…”) e consegnate la pagina presso uno dei nostri Servizi da voi conosciuti oppure consegnatela (o inviatela) a: Cooperativa Sociale “Il Cerchio”, Via Flaminia n. 3, Spoleto, provvederemo noi a consegnarla per vostro conto!

Come è tradizione consolidata delle nostre raccolte fondi, gli sforzi di IL CERCHIO Onlus per migliorare la qualità della vita delle persone con cui giornalmente operiamo, si concentrano per realizzare azioni concrete e tangibili.

I miei più sentiti ringraziamenti

Serenella Banconi

5x1000

M’Illumino di meno 2018

La Cooperativa Il Cerchio ha aderito all’iniziativa

Luci spente e tanti passi fatti a piedi. La Cooperativa Il Cerchio ha aderito all’iniziativa promossa da Radio2 “M’Illumino di Meno“, che consiste in un gesto simbolico e concreto – spegnere le luci e testimoniare il proprio interesse al futuro dell’umanità. Il Leitmotiv di quest’anno è stato spegnere le luci e andare a piedi.

I vari servizi della Cooperativa hanno aderito all’iniziativa, con grande soddisfazione e partecipazione sia dei lavoratori che degli ospiti, i quali hanno vissuto qualche ora in un’atmosfera diversa, consapevoli di far parte di un qualcosa di più grande. Per qualche ora si sono spente alcune luci non indispensabili e, in qualche caso, è stata anche l’occasione per una romantica cena a lume di candela. Guardare per credere

amministrazione

Uffici amministrativi

articolo 1

Centro Diurno Articolo Uno

case famiglia

Case Famiglia

Il Bruco

Asilo Nido Il Bruco

Le ville

Le Ville

Residenza Protetta

Residenza Protetta “Il Cerchio”

Millecose

Centro Diurno Millecose

Sacro cuore.jpg

Gruppo Appartamento Sacro Cuore

Grande festa in maschera

Sabato 10 febbraio al Lab420

Musica, Party e DjSet ma anche tantissime maschere di carnevale. Questo e molto altro ancora alla Grande festa in maschera, un Carnival Party in piena regola che promette di dare spettacolo!

A partire dalle 21.30 si apriranno i cancelli del Lab420, location d’eccezione dell’evento dell’anno, il grande party in maschera organizzato dalla Cooperativa Il Cerchio.

La musica la farà da padrona e ci accompagnerà durante tutta la notte, con fantastici DjSet che ci faranno scatenare in pista. Barman esperti armati di shaker sono già pronti per soddisfare ogni richiesta e personale accogliente vi introdurrà al grande evento. Dalle 21.30 alle 22.30 è garantita animazione per i più piccini, dedicato a chi verrà in compagnia dei propri bimbi.

Maschere a tema libero, le più belle ed originali verranno premiate con fantastici premi!!!

L’evento è inserito all’interno della raccolta fondi della Cooperativa Il Cerchio, a favore del Dopo di Noi di Spoleto.

Cosa aspetti? Non perderti il più grande Carnival Party della storia! Vi aspettiamo numerosi e mascherati!!

Per info e prevendite: Giulia 3666367103 – Cristiano 3402594651 – Beatrice 3312097956

CRISTIANO-LOCANDINA3

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: